lunedì 22 ottobre 2012

Sentee di sort


Tre weekend fa io e la Pelosa Metà abbiamo avuto un'altra delle nostre disavventure alla Ryoga. Volevamo seguire un percorso di trekking indicato da Passolento che ci avrebbe portato all'ora di pranzo in un rifugio a mangiare leccornie e al ritorno ci avrebbe fatto incrociare una manifestazione dedicata a castagne e streghe.
Non solo la manifestazione sarebbe stata il weekend successivo, ma, visto che il sito non segnalava come arrivare alla seconda tappa della gita, ci siamo persi in modo drammatico. Però ne è venuta fuori una bella gita, completamente diversa da quella programmata, ma comunque bella XD
Vi riporto le tappe nell'ordine giusto (noi abbiamo fatto vari giri inutili, come testimoniano le foto della nostra camminata da Cernobbio a Moltrasio che potete vedere sopra) così se vi interessa potete provare il nostro itinerario. Ve lo consiglio perché ha un che di magico e avventuroso, essendo principalmente lungo una mulattiera strettissima, immersa nella natura e attorniata da casette da fiaba, che dà su panorami mozzafiato.

Three weekends ago me and Hairy half we had another of our Ryoga-style misadventures. We wanted to take a trek that would take us for lunch in a shelter were we wanted to eat typical food eating and on the return would cross an event dedicated to chestnuts and witches.
Not only the event was the following weekend, but since the online trekking site did not report how to get to the second stage of the route, we got lost in a dramatic way. But we had a nice trip anyway, completely different from the programmed one, but still nice XD
Here's some photos of it (with explanation in italian for people who may like to follow the same route).


Si parte da Como e si arriva a Moltrasio in battello ammirando il panorama (il biglietto costa circa 5 euro).

Vale la pena di fare un giretto a Moltrasio perché ci sono varie case molto belle. Dopodiché si prende una scalinata piuttosto faticosa, facilmente individuabile tramite le numerose mappe sparse nella zona, che porta al Sentee di sort (già il nome è tutto un programma).

Questo sentiero è una mulattiera piuttosto stretta che porta fino a Rovenna. Non è adatta a chi soffre di vertigini, visto che spesso è affiancata da un burrone. Per il resto si percorre tranquillamente, ma la sconsiglio con il brutto tempo e subito dopo una pioggia perché per la maggior parte non è lasticata e c'è un tratto un po'bruttino.

In compenso lungo il percorso si possono vedere panorami stupendi, case di pietra diroccate, un rifugio degli alpini dove annualmente si costruisce un presepe, inoltre si passa da Niasc, un paesino abbandonato dove un tempo si trovavano le cave per l'estrazione della famosa pietra di Moltrasio.

Arrivati a Rovenna si scende verso Cernobbio seguendo via Mira, che diventa poi via Monte Santo.


Cernobbio è una città molto bella piena di edifici singolari. Vale la pena di fare un giretto prima di ritornare a Como in battello...anche solo per vedere i mitici distributori di uova, latte, yogurt e formaggi!

10 commenti:

Clyo ha detto...

Ma che bello! Mi piacerebbe molto fare un giro da quelle parti... chissà se un giorno potrò

Piperita Patty ha detto...

@Clyo: ho guardato un attimo i treni e da Torino sembra una bella fregatura! A te forse converrebbe la macchina.

Nyu Egawa ha detto...

Bellissimo posto.. il dristibutore è stupendo.. ahahah!
Sembra venire dal futuro!

Elena ha detto...

Perdersi ha i suoi lati positivi se poi si fa una gita come questa! Dalle foto sembrano posti bellissimi, replicherei volentieri il vostro itinerario. (però bisogna che facciate qualcosa perché non potete perdervi sempre! :D)

Elena ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Simona [Ciccola] ha detto...

Bellissimo! La prima foto è stupenda.
Io come finisce l'estate divento un orso, andrei in letargo fino a marzo... Però sarebbe proprio una gita carina da fare, provo a proporla appena ho una domenica libera. (vedremo, in famiglia siamo praticamente due orsi e un gatto!)

Clyo ha detto...

Grazie per esserti informata! Sì, per viaggi così conviene prendere l'auto, e magari passare più di un giorno fuori, ma appunto per questo è un po' difficile organizzare. Comunque: Mai dire mai!

PS: il maglioncino arancione è bellissimo!

Chasing Rainbows ha detto...

Che bello! Doveva essere carina la manifestazione dedicata alle streghe!!
Quindi questa è la disavventura di cui mi parlavi, quel sentiero però confrontato con quello che ho provato io appare davvero confortante, quello che ho percorso io era molto più pericolante e malmesso >_<
Sempre con burrone come il tuo! Al momento era pauroso, ma come te la ricordo come una bellissima esperienza!
Bellissimo quel panorama *_*

Elderberry ha detto...

Oh, what a gorgeous place! :O Me and Misha are hoping to get to Italy next year, can't wait! ^__^

Piperita Patty ha detto...

@Nyu: assolutamente! Quel distributore è geniale, quante volte abbiamo bisogno di due uova o un litro di latte e non vogliamo andare al super o magari domenica? Ta-daan, soluzione!

@Elena: infatti alla fine (a parte la fame) siamo stati contenti!! Dovremmo portarci un tom tom anche per le gite...^^'''' Siamo terribili!

@Ciccola: grazie mille! Io invece tento di stare all'aria aperta il più possibile prima di finire confinata in casa dal maltempo o dal gelo (quando fa veramente freddo mi rifiuto di fare trekking, anche se forse è stupido perchè ci si scalda)

@Clyo: infatti anche per noi le gite in giornata sono molto più comode! Dai, guardando le foto direi che anche i dintorni di Torino valgono decisamente la pena!
Grazie mille, adoro questo maglione, ma in genere non piace a nessuno ^^

@Muriomu: mah, in realtà un'amica di un'amica dice che non era granché. Pensiamola così che è meglio, tanto l'ho persa...
Sì, è proprio questa! Che paura doveva dare il tuo sentiero!
Grazie!

@Rihannon: Thank you!
If I can be of any help for your travel please ask me!!! ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...