martedì 19 aprile 2016

Pride + Prejudice + Zombies (film)

"Pride + Prejudice + Zombies" è un film anglo-statunitense del 2016 scritto e diretto da Burr Steers. Si tratta dell'adattamento cinematografico del libro "Pride and Prejudice and Zombies" scritto nel 2009 da Seth Grahame-Smith.
Si tratta di un adattamento del più famoso romanzo di Jane Austen con l'aggiunta degli zombie che vanno tanto di moda ultimamente. Il risultato è una storia d'amore sullo sfondo di un Regno Unito ottocentesco in piena apocalisse zombie, che mischia ai problemi di classe sociale del romanzo originale anche toni horror e trash che spesso sconfinano (volutamente) nel comico.
Ho trovato l'idea di per sé geniale, nei limiti di un'opera di questo genere, e la realizzazione piuttosto buona. I difetti più evidenti erano le pistole di Cechov inutilizzate, ovvero elementi della trama che sembravano lasciar presagire colpi di scena successivi, ma che invece non venivano assolutamente ripresi. Peccato anche per il finale aperto, avrei voluto che la storia si concludesse. Visto che il film mi ha molto divertito, ho deciso di supplire alle ambiguità leggendo il libro.
Per quanto riguarda la realizzazione degli elementi horror, io in genere ho lo stomaco piuttosto debole, ma non ho avuto nessun problema durante la visione del film. Il trucco degli zombie era abbastanza finto da non darmi fastidio, ma abbastanza realistico da non risultare ridicolo.
Quello che risultava piuttosto ridicolo era Darcy, un po' per l'aria perennemente ingrugnata che pure è in linea con il carattere del personaggio, ma soprattutto per la pettinatura terrificante con la frangetta napoleonica.
Nonostante tutto l'ho trovato un film divertente e con una trama sensata, che ha fornito a me e alle mie amiche una serata trash degna di questo nome.

"Pride + Prejudice + Zombies" is a 2016 Anglo-American film written and directed by Burr Steers. It is the film adaptation of the book "Pride and Prejudice and Zombies" written in 2009 by Seth Grahame-Smith.
It is an adaptation of the most famous novel by Jane Austen with the addition of zombies, that lately seem to be really popular. The result is a love story on the backdrop of a nineteenth-century United Kingdom in the middle of a zombie apocalypse, which mixes the social class problems of the original novel to horror and trash tones which often (and deliberately) turn into comic.
I found the idea brilliant, within the limits of a work of this kind, and the realization rather good. The most obvious defects were the unused Chekhov guns, or plot elements that seemed to forecast plot twists, but that were forgotten. Too bad also for the open ending, I wish the story had a real conclusion. Since the film amused me, I decided to make up for the ambiguities reading the book.
As for the realization of the horror elements, I usually have a pretty weak stomach, but I had no problems during the movie. The zombies make up was fake enough not to bother me, but realistic enough not to be ridiculous.
What was rather ridiculous was Darcy, a little for being perpetually grumpy, though it isin line with his character, but especially for the his terrible Napoleonic bangs.
Despite everything I found it a fun movie with a sensible plot, which provided me and my friends a trash night worthy of this name.

6 commenti:

Marco Grande Arbitro ha detto...

Sinceramente non mi ha convinto troppo... Sapevo cosa andavo incontro, ma non mi ha dato troppe emozioni.
Sarà che gli zombie mi hanno stufato... in ogni salsa!

Piperita Patty ha detto...

bé sicuramente degli zombie non se ne può più e sicuramente ci sono prodotti migliori anche per quanto riguarda gli horror comici. Sarà che partivo con aspettative molto basse.

cristina taddei ha detto...

a me tutto sommato non è dispiaciuto.. l'ho trovato carino e divertente in certi punti.
Ci sono dei punti un pò troppo esagerati, al limite della ridicolezza però arrivata alla fine avrei quasi quasi fatto il bis..

Piperita Patty ha detto...

@Cristina: a me è piaciuto proprio perché era un po' ridicolo.

sara traipapaveri ha detto...

Il libro ce l'ho, me l'ha regalato un'amica perché anche a me all'inizio sembrava un'idea simpatica: alla fine ho letto forse le prime dieci pagine, l'ho chiuso e addio. Prima o poi lo leggerò ma per il momento lo guardo e scuoto la testa. Il film era in programma sempre con l'amica di cui sopra ma alla fine non se n'è fatto nulla, però c'è l'attrice bionda di Downton Abbey, Lily James, giusto? E' così carina che per lei potrei anche vederlo XD

Piperita Patty ha detto...

@Sara: io il libro lo sto leggendo ora e in effetti è un po' una vaccata con pretese, forse è meglio quell'esplicita trashata che è il film. Già, è proprio la Collins!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...