mercoledì 3 luglio 2013

Le vergini suicide (Eugenides)/The suicide virgins (Eugenides)

Source
"Le vergini suicide" è il primo romanzo di Jeffrey Eugenides, l'autore di uno dei miei romanzi preferiti, "Middlesex".
E' ambientato negli anni '70 in U.S.A., in un quartiere di periferia piuttosto ordinario. La storia ruota attorno alle sorelle Lisbon, cinque liceali che, a causa del loro tragico destino, finiscono per diventare l'incarnazione del sogno proibito e dell'innocenza della gioventù per il gruppo di loro spasimanti che fa da narratore collettivo del romanzo.
Anche se ho preferito "Middlesex" (parere che però non è condiviso da tutti), mi è piaciuto molto. Più che andare sul deprimente o sul patetico come ci si potrebbe aspettare, dato il tema del suicidio, il romanzo segue il doppio binario della fascinazione e di un interesse quasi morboso. Sebbene si sappia dall'inizio come si concluderà la vicenda, non si riesce a smettere di leggere. Restano particolarmente impressi dei particolari apparentemente privi di importanza che sembrano acquisire valenza simbolica.
Dal questo libro nel 1999 Sofia Coppola ha tratto un film con Kirsten Dunst, "Il giardino delle vergini suicide", che ho trovato ben fatto e molto fedele al libro.

"The Virgin Suicides" is the first novel by Jeffrey Eugenides, the author of one of my favorite novels, "Middlesex".
It 'set in the 70s in the USA, in a pretty ordinary suburb. The story revolves around the Lisbon sisters, five high school students who, because of their tragic fate, end up becoming the embodiment of the forbidden dream of youth and innocence for the group of suitors that acts as a collective narrator of the novel.
Even though I preferred "Middlesex" (opinion which is not shared by all), I liked it a lot. Rather than go on a depressing or pathetic tone as you might expect given the theme of suicide, the novel follows the double track of fascination and of an almost morbid interest. Although you know from the beginning how the story will end, you can not stop reading. Seemingly unimportant details are what remain particularly impressed because they seem to acquire symbolic value.
Sofia Coppola in 1999 made ​​this book into a film with Kirsten Dunst, "The Virgin Suicides", which I found well done and faithful to the book.

12 commenti:

Kate ha detto...

Ho sempre voluto vedere il film della Coppola, ma lo streaming mi si blocca sempre...E mai possibile?

http://bionicgirl94.blogspot.it/

Acalia Fenders ha detto...

Quindi sono cinque sorelle che si suicidano tutte insieme? Che cavolo di trauma hanno avuto!? °__°

In ogni caso continua a valere quel "Muore giovane chi è caro agli dei" ^^

Sophia ha detto...

questo è uno di quei libri che vorrei leggere da una vita ma son sempre stata molto timorosa...quando finisco i mille libri che ho comprato, sicuramente lo leggerò *__*

automaticjoy ha detto...

Il film mi è piaciuto abbastanza, probabilmente è quello che preferisco della Coppola, per il resto non sono una sua grande fan.
Il libro non avevo mai pensato di leggerlo, ma vista la recensione quasi quasi...

Cristina ha detto...

ci sono pareri diversi su questo romanzo. Una blogger che seguo ne parla benissimo mentre per esempio all'Ade non è piaciuto molto.
Boh. io non so se comprarlo o no un giorno :\

Ade ha detto...

Già. A me ha annoiato parecchio. Però ho comprato middlesex. Voglio dare a jeff un'altra possibilità.

Piperita Patty ha detto...

@Kate: ma se provi a scaricarlo?

@Acalia: il trauma è la prima sorella che si suicida, comunque i motivi delle 5 non sono ben spiegati.

@Sophia: secondo me vale la pena provarci.

@Elena: a me è piaciuto anche quello pacchianissimo su Maria Antonietta XD
A me è piaciuto molto, però se devi scegliere fra i libri di Eugenides secondo me Middlesex è il migliore

@Cri: l'unica cosa è provare! Magari invece di spenderci soldi prova a sfogliare le prime pagine in posti come la feltrinelli dove non ti dicono niente

@Ade: infatti ho visto Middlesex! Provalo, è stuoendoooo! L'ultimo invece è noiosetto.

Ciccola ha detto...

Io ho visto solo il film, ad una proiezione scolastica di mattina. Non so chi sia stato il professore che ha scelto il film, penso che se l'avessi visto a 15 anni mi avrebbe depressa senza speranza.
(In effetti in genere i ragazzi la mattina fanno un casino pazzesco, quella volta invece non volava una mosca: dormivano o meditavano il suicidio? Bah!)

Piperita Patty ha detto...

@Ciccola: probabilmente quel prof odiava i suoi studenti...O_O

Piperita Patty ha detto...

@Ciccola: probabilmente quel prof odiava i suoi studenti...O_O

Chiave ha detto...

è bello ma hai ragione, decisamente non è al livello di middlesex!

Piperita Patty ha detto...

@Chiave: che bello, un'altra estimatrice di middlesex!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...