giovedì 23 ottobre 2014

Barolo & La Morra

Lo scorso weekend mi sono autoinvitata a casa di un amico ad Alba, in Piemonte, dove in questo periodo si tengono tantissimi eventi interessanti, primo fra tutti la famosissima fiera del tartufo bianco. Visto che però Alba si gira in fretta, il sabato abbiamo visitato due paesi vicini, La Morra e Barolo.
La Morra è un paesino arroccato sulle colline che vive del turismo portato dal Barolo, il famosissimo vino prodotto nella zona. Da vedere in realtà c'è poco o niente, però è tutto molto carino e dalla piazza principale si gode di un panorama fantastico.

Last weekend I went to a friend's house in Alba, in Piedmont, where at this time of the year are held many interesting events, first among them the famous white truffle fair. However, since, Alba is quick to tour, on Saturday we visited two neighboring towns, La Morra and Barolo. 
La Morra is a small village nestled in the hills that lives on the tourism brought by the famous Barolo wine produced in the area. To tell the truth there is little or nothing to really visit, but it's all very cute and from the main square you can enjoy a fantastic view.

Andare a La Morra vale la pena anche solo  per andare a mangiare in una pizzeria spettacolare che fa la vera pizza napoletana, l'osteria Per Bacco in via Roma 30.
Siamo andati lì a pranzo su consiglio dell'amico di Alba e abbiamo cominciato il pasto dividendoci un piatto pizzette fritte miste condite con pomodorini, affettato, peperoni, burrata e burrata e gamberetti. Poi i ragazzi hanno preso una pizza alla burrata (buona, ma la burrata avrebbe potuto essere più lurida), la mia amica ha preso una focaccia gorgonzola e pere molto buona e io una pizza con pomodoro, mozzarella, pomodorini, cipolla di Tropea, acciughe e nduja, una vera e propria esperienza mistica. Le pizze erano cotte in forno a legna e si sentiva che gli ingredienti erano di alta qualità, due elementi che fanno la differenza.
Se vi interessa, il ristorante ha un sito ufficiale decisamente apprezzabile, su cui si può consultare il menù (purtroppo senza prezzi). I prezzi sono un po' più alti della media, ma sono assolutamente giustificati anche solo dagli ingredienti (quasi tutte le pizze hanno mozzarella di bufala) e non inarrivabili: io mangiando fino a scoppiare, ma bevendo acqua ho speso 17€. Peraltro il servizio è cortese e l'ambiente carino e chic senza essere troppo formale.

To go to La Morra is worth even just to eat at a restaurant spectacular that makes real Neapolitan pizza, the Per Bacco tavern in Roma street n. 30. 
We went there for lunch on the advice of our friend from Alba and we started the meal sharing a dish of mixed little fried pizzas topped with cherry tomatoes, sliced ​​peppers, burrata cheese and burrata and shrimp. Then the guys took a burrata pizza (good, but the burrata could have been even better), my friend took a very good pear and gorgonzola cheese flatbread and I took a pizza with tomato sauce, mozzarella cheese, cherry tomatoes, red onion, anchovies and nduja (a kind of hot salami paste from southern Italy), truly a mystical experience. The pizzas were cooked in a wood oven and the ingredients were of high quality, two elements that make the difference. 
The restaurant has a decidedly appreciable official website, on which you can see the menu (unfortunately without prices). The prices are a bit higher than average, but they are also absolutely justified by the ingredients only (almost all the pizzas have buffalo mozzarella) and not too expensive: I stuffed myself with food, but drank water and I spent 17€. Moreover, the service is friendly and the environment nice and chic without being too formal.

Dopo La Morra, siamo andati a Barolo, famosa per l'omonimo vino che profuma l'aria della città. Il monumento più importante è il castello dei Marchesi Falletti risalente al X secolo, che ospita una biblioteca curata da Silvio Pellico, il museo delle Contadinerie, mostre d'arte e una prestigiosa enoteca. Noi l'abbiamo solo visto da fuori, limitandoci a un giro nel borgo, che è molto carino.

After La Morra, we went to Barolo, famous for its wine that perfumes the air of the city. The most important monument is the castle of Falletti Marquis dating from the tenth century, which houses a library organized by Silvio Pellico, a Country museum, art exhibitions and a prestigious wine cellar. We only saw it from the outside, limiting ourselves to a tour of the village, which is very nice.

Ho deciso di darmi agli acquisti mangerecci e ho comprato delle tagliatelle al barolo a 5€ che sembrano veramente buone. Dovrò inventarmi un sugo che le esalti al massimo.

I decided to do some food shopping and for 5€ I bought a barolo wine pasta that look really good. I'll have to come up with a sauce that enhances its flavour to the maximum.

5 commenti:

Marco Grande Arbitro Giorgio ha detto...

Davvero invitante quella pizza!

Babol ha detto...

A La morra tra l'altro fanno la Mangialonga a fine agosto!
Posti bellissimi, l'ideale per un weekend all'aria aperta (e la pizzeria... yummy!!!)

Nyu Egawa ha detto...

Che bella gita!!!
..e quella pizza.. è una secolo che non mangio pizza.. devo rimediare!

Acalia Fenders ha detto...

Ovviamente voglio poi sapere come hai cucinato le tagliatelle al barolo, sono curiosa :D


PS: Hai preso una bottiglia di barolo per fare un brasato?

Piperita Patty ha detto...

@Marco: era qualcosa di spettacolare, volevo supplicarli di aprire una filiale anche a Milano

@Babol: quella dev'essere fantastica, non ho mai partecipato! Grazie del suggerimento.

@Nyu: guarda, a me viene voglia solo a riguardare le foto, magari questo weekend convinco la Pelosa Metà a farla (è meglio dell'impastatrice :P)

@Acalia: lo saprai :D
Purtroppo no, non volevo esagerare con le spese, che il weekend mi ha prosciugato. Tanto mal che vada si trova anche in giro.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...