mercoledì 7 ottobre 2015

Japan 9/9/15: Harajuku, Omotesando

Oggi volevamo andare all'acquario, ma quando abbiamo scoperto che in quello di Tokyo non c'erano squali balena, abbiamo lasciato perdere e abbiamo deciso recuperare delle cose che avevamo saltato.
Per prima cosa andiamo a Shinjuku dove c'è il Bunka Gakuen Costume Museum, un museo del costume che mi interessa tantissimo. Arrivati, lo troviamo chiuso, e dire che avevo controllato apposta il sito la sera prima e non c'era scritto niente! Da un cartello in giapponese capiamo che rimarrà chiuso fino al 24. Ci rimango malissimo, ma cerco di non abbattermi.
Prendiamo la metropolitana e torniamo ad Harajuku.
Harajuku è il quartiere delle crepes, se ne vendono ovunque e sono super decorate. Guardando le riproduzioni in plastica delle vetrine di alcuni posti take away mi chiedo come si possano mangiare mentre si cammina. La risposta che trovo osservando i passanti è: avvolte da un triangolo di cartone, con tecnica mista di morsi e cucchiaino.

Today we wanted to go to the aquarium, but when we found out that in Tokyo's one there weren't whale sharks, we gave up and decided to visit some things we had missed.
First we go to Shinjuku where there is the Bunka Gakuen Costume Museum, a costume museum that interests me a lot. We arrive and we find it closed, even if I specifically checked the site the night before and it didn't advise about it! By a sign in Japanese we understand that it will remain closed until the 24th. I'm really disappointed, but I try not to feel let down.
We take the subway and go back to Harajuku.
Harajuku is the neighborhood of crepes, they are sold everywhere and are super decorated. Looking at the plastic reproductions of the windows of take away some places I wonder how one can eat them while walking. The answer I find watching passersby is: wrapped in a cardboard triangle, with a mixed tecnique of bites and teaspoon.

Passando attraverso Takeshita Dori non resisto ad entrare da Paris Kid's, un negozio di accessori e bigiotteria con prezzi medi. In questa sede i turisti non pagano l'iva, che fortuna! Compro un elastico per capelli di pelouche con fiocco, un paio di orecchini a tema Alice nel Paese delle Meraviglie, una spilla con stelle molto simile a quelle che andavano qualche anno fa e un geniale anello a forma di forbici. All'interno scopro che ci sono ancora delle fukubukuro, borse a sorpresa con dentro merce scontantissima tipiche dei saldi giapponesi. Non pensavo che ne avrei viste ancora a settembre e non resisto a provare questa esperienza. Scelgo la fukubukuro a forma di pesce rosso che è carinissima e costa piuttosto poco. Come prevedibile è un po'una fregatura: di tutta la paccottiglia che c'è dentro mi piacciono solo due fermacapelli e un braccialetto di legno. Decido di tenere anche la coppia di ciglia finte: non le ho mai usate, ma magari è l'occasione giusta per provare. Il resto lo regalerò. Alla fine non è andata così male. In totale ho speso 1732¥.

Going through Takeshita Dori I can't resist shopping at Paris Kid's, an accessory and jewelery shop with average prices. Here tourists do not pay VAT, lucky! I buy a plush scrunchie with a bow, a pair of Alice in Wonderland earrings, a pin with sparklystars, very similar to those that were so trendy a few years ago and a smart scissors-shaped ring. Inside I find that there are still fukubukuro, surprise bags with super discounted goods, typical of japanese sales. I did not think I would have found them in September and can not resist to try this experience. I choose the goldfish shaped fukubukuro that is rather cute and costs little. Predictable is slightly disappointing: of all the stuff that's inside I like only two hair clips and a wooden bracelet. I decide to keep the pair of false eyelashes too: I never used them, but maybe it's a good time to try. I'll give the rest away. In the ehe end is not so bad. I spent 1,732¥ in total.

Ripassiamo da Daiso perché la Pelosa Metà vuole assolutamente comprare la salsa al sesamo dello shabu shabu di ieri sera. Io compro solo un pacchetto di alghe nori per fare del sushi casalingo.

We go to Daiso again because the Hairy Half absolutely wants to buy the shabu shabu sesame sauce of last night. I buy only a package of nori seaweed to make sushi at home.

Vorrei fare qualche altro giro per negozi perché in quasi tutti c'è ancora qualcosa in saldo e mi piacerebbe cercare qualcosa di Merlot, ma piove sempre più forte e la Pelosa Metà si sta spazientendo. Devo lasciar perdere, ma intanto riesco a vedere dal vivo Nile Perch (costa tantissimooo!), che adoravo nel mio periodo più fairy kei.

I would like to do some more shopping because in almost every shop there is still something on sale and I'd like to buy something by Merlot, but it rains harder and harder and the Hairy Half is impatient. I have to let it go, but in the meantime I can see in person Nile Perch (it was really expensive!), a shop I loved in my most fairy kei period.

Arriviamo al tempio Togo, dedicato all'omonimo ammiraglio che sconfisse la flotta russa durante la guerra russo-giapponese (1904-5). In realtà non c'è molto da vedere, quindi proseguiamo velocemente verso la prossima meta, l'Ota Memorial Museum. Già ho i piedi zuppi, poi lungo la strada riesco anche a scivolare e cadere in una pozzanghera. Il mio umore precipita sottoterra.

We arrive at Togo temple, dedicated to the eponymous admiral who defeated the Russian fleet during the Russian-Japanese War (1904-5). There is not much to see, so we continue quickly towards the next destination, the Ota Memorial Museum. My feet are already soaked, then I also slip and fall in a puddle. My mood deteriorated.

http://www.artgallery.nsw.gov.au/collection/works/258.2012.55/
L'Ota Memorial Museum (ingresso 700¥) per fortuna me lo risolleva: è un bellissimo museo dedicato agli ukiyo-e, che non solo contiene opere famose di Hiroshige, Hokusai, Utamaro e molti altri, ma ha anche tutte le spiegazioni in giapponese e in inglese, cosa per niente scontata nei musei nipponici.
Nonostante la presenza di tante opere di maestri di primo livello, i miei ukiyo-e preferiti sono di artisti che non conoscevo e che sono contenta di aver scoperto: Utagawa Sadahide, Tsukioka Yoshitoshi e il contemporaneo Yamaguchi Akira con le sue stampe tradizionali raffiguranti la Tokyo moderna.
Ormai è chiaro che abbiamo previsto di spendere molto più di quanto stiamo effettivamente spendendo, per cui non mi faccio più troppi problemi a fare acquisti folli. Nel negozio del museo, per 1700¥ compro un volume rilegato come un manga moderno che raccoglie i manga naturalistici di Hokusai.

The Ota Memorial Museum (admission ¥ 700) luckily uplifts me: it's a beautiful museum devoted to ukiyo-e, which not only contains famous works by Hiroshige, Hokusai, Utamaro and many others, but also has all the explanations are in Japanese and English, which isn't obvious at all in Japanese museums.
Despite the presence of so many works by masters, my favorites are by ukiyo-e artists I did not know and I'm happy to have discovered them: Utagawa Sadahide, Tsukioka Yoshitoshi and our contemporary Akira Yamaguchi with its traditional prints depicting modern Tokyo.
It is now clear that we planned to spend much more money than we are actually spending, so I do not fuss too much about making crazy purchases. In the museum shop, I buy a 1700¥ volume, bound as a modern manga, that collects nature manga by Hokusai.

Quando usciamo fortunatamente siamo un po' più asciutti. Ci dirigiamo sotto la pioggia scrosciante in direzione di Omotesando. Incrociamo Kiddyland ed insisto per entrare nonostante siamo già stati nella sede di Odaiba. La Pelosa Metà inizialmente è restia, ma poi si innamora del piano dedicato ai Peanuts, dove gli regalo una maglietta. Per me invece prendo un gachapon dei Sumikko Gurashi: mi capita un astuccio carinissimo, evviva!

When we go out, fortunately we are a bit drier. We head in the pouring rain in the direction of Omotesando. We came across Kiddyland and I insist to enter even though we already visited one in Odaiba. The initially reluctant Hairy Half, falls in love with the floor dedicated to Peanuts, where I buy him a t-shirt. For me, I take a Sumikko Gurashi Gachapon: I get a cute pencil case, hurray!

Insisto per andare a vedere la famosa Cat Street, una via considerata fra le più belle di Tokyo per via delle sue casette basse e dei suoi negozi. Sarà per via del diluvio, ma non la trovo niente di davvero speciale. In compenso in uno dei famosi negozietti per 600¥ compro dei takoyaki con uova di merluzzo piccanti e maionese. Sono spettacolari, e mangiati bollenti sotto il tendone del negozio che mi protegge dalla pioggia sono ancora più buoni.

I insist on going to see the famous Cat Street, a street considered among the finest of Tokyo because of its low houses and shops. It may be because of the flood, but I can not find anything really special in it. On the other hand in one of the famous shops I buy for 600¥ spicy cod roe and mayonnaise takoyaki. They are awesome, and eaten warm under the store awning that protects me from the rain are even better.

La nostra prossima tappa è di nuovo gastronomica: si tratta di Kukuruza Popcorn, un negozio che vende popcorn gourmet dai gusti strani. Io compro quelli al nuovo gusto con olio di cocco e sale marino, la Pelosa Metà li prende al formaggio e curry. Sono buonissimi e davvero particolari. Non resisto e torno dentro a comprare quelli a tartufo e formaggio. Le confezioni piccole costano sugli 850¥.

Our next stop gastronomic again: it is Kukuruza Popcorn, a shop selling gourmet popcorn with strange tastes. I buy the new taste with coconut oil and sea salt, the Hairy Half buys the cheese and curry ones. They are very good and really special. I can not resist and go back inside to buy the truffles and cheese ones. The small packages cost about 850¥.

La Pelosa metà non ce la fa più a camminare sotto la pioggia scrosciante e perfino io devo ammettere che in queste condizioni è difficile godersi le visite. Torniamo in hotel passando a comprare la cena in un combini. Togliersi i vestiti fradici è un sollievo.
Accedo al wi-fi e dal commento di un mio follower giapponese di Instagram scopro che è in corso un tifone. Ecco perché piove così tanto! Peraltro non è un tifone da poco, si tratta del tifone Etau che ha causato inondazioni, frane e qualche morto nel Giappone orientale. Pare che a Nikko, dove eravamo stati il giorno prima, sia crollata una strada. Accidenti! Per fortuna pare che domani finirà.
Il mio fidanzato per cena ha preso una porzione enorme di oden, ingredienti vari cotti in un brodo dolciastro, in modo da farla assaggiare anche a me. E' tutto buono, alcuni ingredienti di più e altri di meno, ma la cosa migliore dopo una giornata sotto il diluvio è il brodo, caldo e confortante. Io per cena ho scelto un inari soba liofilizzato. Quando lo scarto per aggiungere l'acqua calda mi aspetta una sorpresa: ci sono dei naruto a forma di fiorellino, che carini! Mangiamo anche un dolcetto con custard alla banana, discreto, e una buona birra che abbiamo comprato a Nikko.

The Hairy Half is tired to walk in the pouring rain and even I have to admit that in these conditions it is difficult to enjoy the visits. We go back to the hotel stopping to buy dinner in a combini. To strip off the wet clothes is a relief.
I access wi-fi and from the comment of one of my Japanese Instagram followers I find that there is an ongoing typhoon. That's why it rains so much! It is not even a little typhoon, it is the Etau typhoon that caused floods, landslides and some death in eastern Japan. It seems that in Nikko, where we had been the day before, is a road collapsed. Damn! Fortunately it seems that tomorrow it will end.
My boyfriend for dinner took a huge portion of oden, various ingredients cooked in a sweet broth, so that I can try it too. It's all good, some ingredients more and others less, but the best thing after a day in the flood is the broth, warm and comforting. I for dinner I chose a lyophilized Inari soba. When I open the package to add the hot watera surprise waits for me: there are flower shaped naruto, so cute! We also eat a sweet with banana custard, discreet, and a good beer that we bought in Nikko.

2 commenti:

crippe90 ha detto...

se c'è un posto che mi manca tantissimo è proprio Harajuku.. anche gli altri mi mancano tantissimo,ma lì ho lasciato un pezzo del mio cuore..

Piperita Patty ha detto...

E' proprio un posto speciale!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...