giovedì 18 settembre 2014

Aiuti per profughi e senzatetto

Illustrazione che ho realizzato per "Chiamami quando diventa verde"/An illustration I made for "Chiamami quando diventa verde"

Io non sono una persona particolarmente portata per le opere buone. Per fortuna ho delle amiche meno pigre e più socialmente impegnate. Una di loro per la sua festa di compleanno ha deciso di fare qualcosa di carino per i senzatetto, e, dopo varie ricerche, ci ha chiesto di portare tutta una selezione di vestiti e alimenti da distribuire. Sul campo però è venuto fuori che le informazioni trovate in rete non erano affidabili, così ho deciso di fare un post su quello che abbiamo imparato da questa esperienza, sperando che sia utile a qualcuno. Tenete conto che quanto dico potrebbe essere valido solo per Milano.

  • I rifugi per senzatetto e i centri di accoglienza in genere hanno una cucina ben funzionante, quindi è difficile che siano interessati ad aiuti alimentare ed è probabile che invece abbiano bisogno di altro. Noi siamo state in un centro di accoglienza profughi gestito dal Progetto Arca (se siete interessati a questo centro, potete informarvi al numero 02-66715266) che aveva bisogno di cose come rasoi, spugne, scarpe, fazzoletti, assorbenti, biberon... Anche se accoglievano bambini, per loro non volevano vestiti se non intimo nuovo. Quindi se si vogliono fare donazioni materiali a centri del genere è bene informarsi prima su ciò di cui hanno bisogno, perché non è così ovvio.
  • Le donazioni di tipo alimentare vanno fatte a singoli senzatetto. A Milano il luogo dove se ne trovano di più è la Stazione Centrale. Alcuni siti di volontariato dicono che è già coperta da volontari che distribuiscono cibo, ma quello che abbiamo portato noi è stato molto apprezzato, quindi male non fa. Noi abbiamo fatto sacchetti con una bottiglietta d'acqua, un rotolo di carta igienica, un panino, un frutto (avevamo incluso anche succhi e merendine, ma li abbiamo lasciati al centro profughi). Attenzione però: molti senzatetto sono islamici, quindi niente panini al prosciutto perché non possono mangiarli! Meglio ricorrere al formaggio che va bene per tutti. Noi ne avevamo fatti anche al prosciutto e vi assicuro che ce li hanno restituiti.

5 commenti:

Serena S. Madhouse ha detto...

Grande Patty! Ci vogliono post così e ringrazia da parte mia le tue amiche per tutto quello che fanno!

Marco Grande Arbitro Giorgio ha detto...

C'è sempre tanto da fare...
Dobbiamo essere solidali :)

Piperita Patty ha detto...

@Sere: grazie :D Lo farò!

@Marco: anche perchè fornire aiuti materiali ai centri non è particolarmente difficile né faticoso. Invece non mi ha convinto tantissimo andare di notte a cercare i barboni, io l'avrei fatto di giorno, che trovarsene se ne trovano.

Acalia Fenders ha detto...

Molto interessante! Effettivamente uno non ci pensa ma le cose vanno fatte per bene anche se si tratta di carità ^^

Effettivamente anche io sarei andata di giorno, sicuramente è meno pericoloso.

Piperita Patty ha detto...

@Acalia: o meglio, deve esserci un'informazione fatta bene se si vuole che poi le cose siano fatte in modo sensato o siano fatte e basta.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...