giovedì 10 luglio 2014

Il ritorno di PK su Topolino

Ricordate PKNA (Paperinik New Adventures), la testata Disney in formato fanzine dedicata a Paperinik, uscita dal 1996 al 2000 e poi seguita da PK e ancora dopo da PK?
In PKNA, Paperinik si trovava a fronteggiare alieni, droidi, intelligenze artificiali, viaggi nel tempo e così via. Era una testata più futuristica e adulta rispetto a Topolino su cui uscivano le normali avventure di Paperinik.
Ebbene, il buon vecchio PKNA, che ha lasciato orfani migliaia di PKers (fan di PK), dopo più di 10 anni è riapparso...sulle pagine di Topolino.
La sceneggiatura è di Artibani e i disegni d Pastrovicchio.
Ho aspettato di avere letto almeno due uscite per farmi un'idea prima di recensire il ritorno di PK e ancora non ho un'opinione chiarissima.
Alle uscite di PK si accompagnano gadget legati alla nuova serie che credo siano un modo per promuoverla fra i giovani lettori, ma risultano strani ai vecchi. 
L'impatto con il fumetto vero e proprio è stato strano. Le tavole mi sembravano troppo piccole e la carta di scarsa qualità, ma PK era proprio lui, lo stesso stile di disegno, lo stesso tipo di colorazione (anche se con una palette un po'diversa), lo stesso tipo di ironia.
Mi è piaciuto molto il recupero di personaggi e situazioni di PKNA, che ho trovato molto ben fatto, ricompensa i vecchi lettori, ma non crea difficoltà ai nuovi. L'unico ritorno che per ora non ho apprezzato è quello di Uno, con un design più squadrato e una personalità fastidiosa.
Alla fine del primo episodio, però, una sorpresa: una votazione fra i lettori per scegliere come la storia andrà avanti. Non sono una grande fan della democrazia nel fumetto, anche perché implica più lavoro per disegnatori e sceneggiatori. Ovviamente la votazione è possibile solo perché la nuova serie è in realtà un'unica storia di 160 pagine distribuita su 4 numeri di Topolino.
Dopo due numeri, la trama ancora non è decollata. Ci sono stati vari colpi di scena interessanti, ma è ovvio che siamo ancora nel prologo della storia. Io ovviamente spero che susciti risconti positivi e diventi il prologo di una nuova serie con una testata separata.
 Fra le innovazioni c'è anche un deciso restyling dei personaggi. Ci sono evroniani estremamente muscolosi simili a quelli che avevamo già visto in alcune avventure di PK, Odin Eidolon indossa un armatura dorata in stile Cavalieri dello Zodiaco (che alcuni giudicano pacchiana, ma io non disprezzo) e dal secondo numero PK ha una nuova tuta nera che ho trovato francamente orribile (vedi sotto).
Editoriale e rubriche collegati, purtroppo, essendo su Topolino, non seguono la linea irriverente, ma estremamente comica della serie originale, rimanendo su un target di età minore.
Aspetto con ansia di vedere come andrà a finire e, se vi interessa, vi farò sapere la mia opinione finale.
Voi lo state leggendo? Cosa ne pensate?

Ma anche no!

3 commenti:

Marco Grande Arbitro Giorgio ha detto...

"Scimmia" e nostalgia salgono diventando sensazioni uniche.
Speriamo che continuino così: che la cosa mi sta piacendo!

Acalia Fenders ha detto...

Non l'ho preso. Non lessi PK ai tempi e adesso l'idea di cominciarlo da 0 non mi esalta particolarmente (preferisco dedicarmi alla lettura di pacchi e pacchi di comics DC degli anni passati) ^^

Piperita Patty ha detto...

@Marco: speriamo che continui così! E che continui in assoluto!

@Acalia: concordo, non mi sembra il caso di iniziarlo ora.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...