martedì 15 novembre 2016

Coloreria Italiana: verde petrolio

Nonostante avessi deciso che non ci avrei più riprovato dopo la pessima esperienza con il bordeaux, ho tinto di nuovo dei capi con un prodotto di Coloreria Italiana. Stavolta ho scelto il verde petrolio, che ho trovato nella nuova confezione tutto in uno, senza bisogno di aggiungere sale.

Ho tinto il paio di jeans bianchi vintage molto spessi che ho preso al mercato di recente, una maxi-maglietta arancione che non usavo mai e un crop top minimale azzurro passatomi da mia madre che non ho mai messo. All'ultimo ho aggiunto anche un paio di collant spessi di un orrendo color carne.

Il processo è stato semplice ma molto lungo e assolutamente antiecologico perché ci sono voluti tre cicli di lavaggio a 40°. C'è anche bisogno di un paio di guanti di gomma usa e getta per aggiungere il colore senza sporcarsi.
Il risultato è stato spettacolare. Tutti i capi sono venuti di un verde scurissimo e intenso. L'arancione è diventato quasi marrone. Il verde dei collant era leggermente più giallo, mentre quello del top e dei pantaloni era sostanzialmente equivalente.
Visto che era rimasta qualche traccia di verde nella lavatrice anche dopo il lavaggio a vuoto per pulirla, ero un po' preoccupata per il lavaggio successivo, in cui ho messo due foglietti acchiappacolore. I miei timori per fortuna erano infondati perché nessun capo si è rovinato e anzi i foglietti sono venuti fuori puliti.
L'ultima prova da superare era se i vestiti tinti avrebbero perso colore in lavatrice macchiando altri capi.

Per ora ho lavato solo i jeans, che però erano il capo più pericoloso perché erano di tessuto molto spesso e avevano assorbito molto colore, e non hanno assolutamente stinto!
Vittoria completa!!!

5 commenti:

Nyu Egawa ha detto...

Io con la coloreria ho sempre fatto porcherie.. ma credo che sia un mio impedimento naturale.. ahahahah!

Miria B ha detto...

Sono meravigliata dal risultato dei collant!! Ma erano di tessuto naturale?

Piperita Patty ha detto...

@Nyu: a me era andata bene col blu la prima volta e malissimo con il rosso la seconda... non credo sia colpa tua.

@Miria: anch'io sono rimasta stupita, li avevo messi nel mucchio tanto per provare, senza grandi speranze. Comunque probabilmente è perché hanno una percentuale di tessuto naturale, non so più quale e quanto perché ho buttato la confezione.

cristina taddei ha detto...

stavo giusto pensando di tingere delle scarpe e un accappatoio.. speriamo bene perchè non l'ho mai fatto prima..

Piperita Patty ha detto...

@Cristina: se ti basta una cosa soft puoi provare con la tintura naturale.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...