venerdì 30 agosto 2013

Valigia per la Spagna/Suitcase for Spain


Domani finalmente parto per la Spagna! Sono talmente in trip che al mare mi sono messa a dipingere il contenuto della mia valigia. Che ovviamente è cambiato altre 27 volte nei giorni successivi ^^'
La brutta notizia è che per problemi di budget, dopo aver fatto tutti i conti di alberghi (leggi ostelli puzzolenti), benzina, musei, caselli autostradali e cibo, abbiamo dovuto tagliare tre giorni e due città, Girona e Cartagena (alla fine dopo lunga lotta l'ha spuntata Almeria). Se per qualche miracolo però risparmiamo, nessuno ci impedisce di aggiungere qualcosa.

Tomorrow at last I leave for Spain! I'm so into this trip that I painted the content of my suitcase. That of course I changed 27 times in the following days ^^'
The bad news is that due to budget problems, calculating the fees of the hotels (read smelly hostels), petrol, museums, toll booths and food, we had to cut three days and two cities, Cartagena and Girona (at the end after a long fight Almeria won). If by some miracle, however, we'll save on the budget, we can alwais add something.

Sempre a tema "valigia" vi lascio anche la vignetta (quanto è vera!) di una fumettista francese emergente, che studia in Belgio e tiene un blog molto carino dei suoi fumetti e disegni su Tumblr: French Fries and waffles. Vi consiglio di darci un'occhiata!

Always on the "suitcase" theme I leave you this (how true!) cartoon of an emerging French cartoonist, who studies in Belgium and keeps an interesting blog of her comics and drawings on Tumblr: French Fries and waffles  I recommend you take a look at it!

Japanese streetstyle (summer + autumn inspiration)

I miei outfit preferiti dello streetstyle giapponese di quest'estate

My favourite outfits of this summer's japanese streetstyle



Blue Hair & Pretty Harajuku Makeup
Adoro la ghirlanda, i capelli e il trucco di questa ragazza. In effetti dopo aver visto questa foto mi sono comprata una matita per occhi argento

I love the wreath, hair and make up of this girl. In fact after seeing this photo I bought a silver eye pencil

Monsters & co. e i Simpsons. La maglietta è fatta a mano, varrebbe la pena di provare

Monsters & co. and the Simpsons. The tee is handmade, it's worth a try


Kawaii candy ring
130810-8381
Borse, scarpe e accessori!

Bags, shoes and accessories!

5° anniversario Grimoire: una grande ispirazione per l'autunno!

Grimoire's 5th anniversary: a great autumn inspiration!


Campus Summit, la più grande manifestazione gyaru in Giappone

Campus summit, the biggest gyaru event in Japan

Gnocchi (che non guastano mai)

Hotties (who are always a good thing)

Le immagini di questo post vengono da/This post images came from:

giovedì 29 agosto 2013

Steve Jobs manga

So, How's That Japanese Manga on Steve Jobs?
Mari Yamazaki, l'autrice di Thermae Romae, ha iniziato un manga su Steve Jobs. Thermae Romae mi piace molto, ma questo non mi ispira. Quando si parla di personaggi realmente esistiti ho sempre paura si vada sull'apologetico. In più il suo tratto nipponico mi fa strano quando il protagonista è un gaijin realmente esistito (motivo per cui ho snobbato parecchi manga storici). Ognuno ha le sue idiosincrasie. Ma per prima cosa bisogna vedere se verrà pubblicato in Italia. A voi ispira?
Per maggiori informazioni sul manga cliccate sul link sotto.

Mari Yamazaki, the author of Thermae Romae, began a manga about Steve Jobs. I really like Thermae Romae, but this one does not interest me so much. When it comes to real people I'm always afraid it will become an apologia. In addition, the Japanese trait seems strange to me when the protagonist is a really existed gaijin (which is why I avoided several historical manga). Everyone has his idiosyncrasys. Does this manga interest you?
For more information on the manga click on the link below.

Restyling di un taccuino e fermacapelli

Mentre ero al mare ho deciso di rimettere a nuovo un banalissimo quadernino nero che avevo in giro. Ho aggiunto un segnalibro, pizzo e passamaneria alla copertina e fatto un disegno con gli acrilici in prima pagina. Ne sono molto soddisfatta ^^

While I was at seaside I decided to restyle an ordinary black notebook I had lying around. I added a bookmark, lace and trimmings to the cover and I made ​​a painted with acrylics on the front page. I am very satisfied of the result ^^

Ho anche fatto un anello floreale e due spille-fermacapelli, uno a tema lavanda e l'altro il più possibile estivo e brillante, riciclando le decorazioni di una bomboniera di matrimonio.

I also did a floral ring and two brooches-hair clips, one lavender themed, and the other summerish and colorful as much as possible, recycling wedding favor decorations.

Quando cadono gli angeli (Chevalier)/Falling Angels (Chevalier)


Se mi seguite da un po' saprete che da qualche tempo sono ossessionata dalle opere di Tracy Chevalier, scrittrice di romanzi storici diventata famosa con "La ragazza con l'orecchino di perla". Quest'estate ne ho letti altri due e a questo punto me ne mancano solo un paio per aver letto la bibliografia completa (anche se spero che ne scriva molti altri).
"Quando cadono gli angeli" è ambientato nel Regno Unito durante il periodo edoardiano, che va dalla morte della regina Vittoria nel 1901 al 1910, e si incentra sulle pratiche funerarie dell'epoca. Nonstante il tema principale, non è un libro deprimente, ma piuttosto uno slice of life. E' raccontato come se fosse un insieme di pagine di diario dei membri delle due famiglie protagoniste, i genitori e le due figlie, che inizialmente hanno sei anni, più la servitù e un ragazzo che lavora come apprendista becchino.
Come sempre con i romanzi della Chevalier, l'immersione nell'epoca storica è estremamente ben riuscita e affascinante. Si sentono le consuetudini, ma anche le novità, come le automobili e il movimento delle suffragette.
In più le vicende dei personaggi coinvolgono e appassionano, a differenza dei romanzi precedenti che erano ancora un po' "freddi".
Insomma, se vi appassiona l'epoca e i cimiteri non vi disturbano troppo ve lo consiglio moltissimo!
Se vi interessano le mie recensioni di altri romanzi dell'autrice cliccate sulla tag Chevalier qui sotto :D

If you followed me for a while you know that I'm obsessed from a while by the books by Tracy Chevalier, a writer of historical novels who became famous with "The Girl with a Pearl Earring." This summer I've read other two books and at this point I miss only a couple for having read the complete bibliography (although I hope that she will write many others).
"Falling Angels" is set in the UK during the Edwardian period, that goes from the death of Queen Victoria in 1901 to 1910, and focuses on the funerary practices of the time. Despite the main theme, it is not a depressing book, but rather a slice of life. It's written as if it were a collection of diary entries of the members of the two protagonist families, the parents and their two daughters, who initially are six years old, plus servants and a guy who works as an apprentice undertaker.
As always with the novels by Chevalier, the immersion in the historical period is extremely successful and charming. You can feel the practices and tradictions, but also the news, such as cars and the suffragette movement.
Plus the stories of the characters are involving and interesting, unlike the previous novels that were still a little "cold".
In short, if you are passionate about this era and cemeteries do not bother you too much I recommend it a lot!
If you are interested in my reviews of the author's other novels, click on the tag Chevalier below :D

mercoledì 28 agosto 2013

Restauro di un reggiseno/Bra renovation

Non so se succede anche a voi, ma a me spesso si sfondano le spalline dei reggiseni (e non è che sia così carrozzata, anzi!). Visto che è successo anche al mio unico reggiseno nero e che non ne ho trovati a buon prezzo per sostituirlo (ah, quando Tezenis faceva ancora le giornate "tutti i reggiseni a 5€!), ho deciso di provare a ripararlo, tanto se no l'avrei buttato.

I do not know if it happens to you, but I often slaken the straps of my bras (and I havent giant boobs, indeed!). Since it happened to my only black bra and since I have not found a replacement at a good price, I decided to try to fix it before trowing it away.

Visto che la parte sfondata era quella davanti della spallina, l'ho semplicemente tagliata via e sostituita con un bel nastro robusto (ovviamente le cuciture con cui lo si attacca devono essere altrettanto robuste). L'ho fatto un po'troppo corto, ma tanto la parte regolabile della spallina, rimasta perfettamente funzionante, mi ha salvato. Quindi in caso meglio troppo corto che troppo lungo.
Attenzione, usare un nastro rigido funziona solo se la parte regolabile è intatta!

Since the slaken part was the front part of the strap, I simply cut it away and replaced it with a pretty and robust ribbon (obviously the seams with which you sew it in place should be really strong). I did the new straps a little bit too short, but the the adjustable shoulder straps, that remained fully functional, saved me. So in case better too short than too long.
Be careful, this trick only works if the adjustable part is intact!

Dopo di che ho aggiunto un fiorellino (di pile e tulle) sul davanti per fare pendant con il nastro, che mi piace tantissimo. Io trovo che così sia ancora più carino dell'originale.
Non vedo l'ora di sperimentare questo metodo anche sul reggiseno grigio sfondato che avevo tenuto sperando in un miracolo XD

After that I added a little flower (made of pile and tulle) on the front to have a detail coordinated with the ribbon. I love it, I think that it is cuter than the original.
I can not wait to try that method on my also broken gray bra that I kept hoping for a miracle XD

Il dilemma del cappello

Preparando la valigia per la Spagna, mi sono trovata in difficoltà con la scelta del cappello. Ebbene sì, ho 1000 cappelli invernali di lana e solo 4 estivi, ovvero: una paglietta, un cappello in stile Indiana Jones, un normale cappello con visiera e un cappello militare con visiera.
I primi due non sono pratici da portare in viaggio, visto che non si possono piegare e ficcare in borsa e che occupano un sacco di spazio. Gli altri due sono pratici, ma anche troppo casual, visto che volevo cercare di vestirmi bene.
A questo punto sento che ho la scusa per comprarmi un nuovo cappello XD Qualche suggerimento?

Preparing the suitcase for Spain, I found myself in trouble with the choice of hat. Yes, I have 1000 wool winter hats and 4 summer hats only: a boater, an Indiana Jones-style hat, a normal peacked hat and a military peacked hat.
The first two are not practical to carry on a trip, since I can not fold them up and trow them in my bag and they take up a lot of space. The other two are practical, but also too casual, as I wanted to try to dress well.
At this point I feel that I have an excuse to buy a new hat XD Any suggestions?

martedì 27 agosto 2013

Zipper


Qualche outfit estivo e costumi (guardateveli ingranditi, ne vale la pena perché sono un po'diversi dai nostri, soprattutto le coppe straimbottite)

A few summer outfits and bathsuits

Colori per capelli (piacerebbe anche a me)

Hair colurs (I'd like these)

Bizzarro cibo nipponico super kawaii

Strange japanese super kawaii food

La Sanrio colpisce ancora

Sanrio strikes again


Le solite bizzarre pettinature di Kyari Pamyu Pamyu, una donna-civetta e Amo e Ayamo in versione Monster High (l'avete visto? A me non ispira)

The usual bizarre hairstyles of Kyari Pamyu Pamyu, a woman-owl and Amo and Ayamo Monster High version (did you watch it? It doesn't inspire me)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...