martedì 19 ottobre 2010

Swap party 1: le regole



To my non italian readers: sorry, tonight I'm too tired to translate all the stuff. If you're interested in swap parties this is a good site. The WikiHow version is more...unfriendly (a bit too random and money based), but still works. But maybe this "how to" is the best.
In cosa consiste uno swap party?
Ogni invitato porta vestiti che non mette più per scambiarli con altri vestiti altrui. In pratica è uno shopping party dei tempi della crisi.

L'idea base poi è ulteriormente elaborabile: si possono aggiungere stuzzichini e bibite, magari della musica per creare l'atmosfera, abbinarlo alla visione di film o a un pigiama party...
Anche le regole possono variare. In teoria la chiave sta nel baratto, in pratica si può fare anche a soldi (la cosa secondo me ha senso solo in caso di un capo iniziale molto costoso). Poi si possono scambiare anche altre cose, come gioielli, borse, fino ad arrivare alle cose più bizzarre.
Per esempio io so che riceverò i jeans bucati del fratello di una mia amica perchè mi piace modificare i vestiti e lei sa che ne ricaverò qualcosa di figo (modestamente).

Regole generali:
Ovviamente il presupposto è il rispetto reciproco fra i partecipanti. E' quindi obbligatorio che:
- la roba da swappare sia stata lavata prima dello scambio
- che non sia rovinata (o nel caso che lo si dica esplicitamente)
- che non sia infestata da tarme o simili
- che ci sia un margine di decenza (per la serie non pretendete di swappare le mutande usate di vostro nonno)

Queste sono le regole che ho stabilito per lo swap party che terrò prossimamente:
- Ognuno stabilisce le regole per la sua roba.
Per quanto mi riguarda io ho un sacchetto di cose che probabilmente darei via comunque che dò anche in cambio di niente, e uno di cose che mi piacciono di più che dò solo in cambio di qualcosa e che se non scambio probabilmente mi riprendo.
- E' accettato chiedere soldi solo in caso di cose che sono costate molto (e per molto intendo almeno 50 euro), magari di mega marche o simili. In generale però meglio non usare i soldi.
- E' vietato swappare mutande anche belle perchè non è igienico.
- E' possibile swappare la roba di lana solo in garanzia di assenza di tarme (controllate per favore).
- Si possono swapppare oltre ai vestiti anche scarpe, borse, accessori, gioielli e tutto quello che vi viene in mente, anche piante di fiori se vi gira. Io ho già una borsa piena di gioiellame e penso di aggiungerci degli smalti. Anche gli abiti maschili sono ben accetti (almeno da me).- Non si richiede indietro la roba swappata. Pensateci bene prima di swappare una cosa a cui tenete.
Ci saranno stuzzichini e bevande (può darsi che cucini quel geniaccio dei fornelli della mia amica E. *ç* e in caso magari si ordina anche la pizza), ma purtroppo non uno specchio a figura intera. Devo procurarmene uno...

Alla fine del party chi desidera può riprendersi le cose che non ha swappato. Il resto verrà unificato e donato a un'associazione di carità.

***
Seguiranno foto delle cose che ho intenzione di scambiare (non tutte magari, che ho già due sacchettoni e una borsa pieni...) e delle cose che ho ricevuto, più recensione dello swap party e magari qualche ricetta per gli stuzzichini :P
N.B. Se sei una mia amica del mondo reale e vuoi venire sei invitata, ovviamente. Se mi scrivi ti dico per bene come e quando.

4 commenti:

Donkuri ha detto...

ma è una cosa fighissima *_* quanto mi piacerebbe partecipareeee!

Piperita Patty ha detto...

Tu hai tante amiche, ti ci vedo bene ad ospitarne uno!!! :D

Clyo ha detto...

Ah, grazie... ora mi è tutto chiaro! E' una bella iniziativa, piacerebbe anche a me ma non essendo una shopping addict ho sempre e solo quello che mi serve e lo uso finché non si logora del tutto. E poi non saprei neppure con chi fare gli scambi... tristezza

Piperita Patty ha detto...

@Clyo: bè, mi sembri decisamente più sensata ed ecologica di noialtre shopping addict!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...