mercoledì 10 febbraio 2016

The Flash

The-flash-logo.jpg
In occasione dell'uscita italiana della seconda stagione, ho deciso di dedicare un post alla serie tv "The Flash".
 E' un telefilm statunitense del 2014 basato sul personaggio di Flash, il supereroe protagonista di una serie a fumetti della DC Comics. E' composto da due stagioni da 23 episodi ciascuna, di cui ognuno dura 43 minuti.
La serie è nata come spin-off di "Arrow", telefilm che vede protagonista un supereroe della stessa casa editrice, Freccia Verde. Entrambe sono state create da Greg Berlanti, Marc Guggenheim e Andrew Kreisberg e si svolgono nello stesso universo, infatti nel corso delle puntate i protagonisti si incontrano varie volte.
Il protagonista è Barry Allen, un ragazzo che ad 11 anni ha visto sua madre assassinata da un essere incomprensibile ed è diventato uno scienziato forense per risolvere il mistero della sua morte e scagionare il padre, finito in carcere per il suo omicidio.
Barry decide di assistere all'inaugurazione dell'acceleratore di particelle di Harrison Wells, uno scienziato che stima moltissimo, ma qualcosa va male e l'acceleratore esplode investendo la città con un'onda di energia. Barry viene colpito contemporaneamente da questa energia e da un fulmine. Dopo aver trascorso un periodo in coma in condizioni critiche, si risveglia e scopre di aver acquisito una velocità sovrumana. Con l'aiuto di Harrison Wells e degli unici due dipendenti che gli sono rimasti vicini, Cisco e Caitlin, Barry decide di usare la sua nuova capacità per combattere il crimine.
Ma non è l'unica persona a cui l'esplosione ha conferito poteri speciali...
In questo periodo ci sono tantissimi film e telefilm sui supereroi e ovviamente nella massa ci sono prodotti più o meno validi. "The Flash" è una delle serie di questo genere che mi sono piaciute di più perché, nonostante ci siano anche scene emotivamente intense, ha un tono prevalentemente leggero e ironico. Tutt'altra storia rispetto ad  "Arrow", che cerca di tenere un tono serio e spesso dark, con effetti che tante volte ho trovato ridicoli (l'unica cosa buona di quella serie secondo me sono le scene in cui il protagonista si toglie la maglietta). "The Flash" ottiene il suo tono particolare tramite la voce narrante del protagonista che introduce le puntate, le battute di Cisco, e tante piccole citazioni nerd, come le magliette di Cisco, i riferimenti ad altri fumetti, e così via. Infatti è una serie che, invece di evitare il fatto di essere tratta da un fumetto, ci gioca, risultando per assurdo molto più credibile di tante altre.
A questo va aggiunta l'ottima recitazione degli attori e soprattutto di Grant Gustin che interpreta il protagonista (anche se i miei personaggi preferiti sono Joe, interpretato da Jesse L. Martin, e Cisco, interpretato da Carlos Valdes).

"The Flash" is an U.S.A. 2014 tv series based on the character of Flash, the superhero protagonist of a comic book series by DC Comics. It consists of two seasons of 23 episodes each, each of which lasts 43 minutes.
The series began as a spin-off of "Arrow", the TV series starring a superhero of the same editor, Green Arrow. Both series were created by Greg Berlanti, Marc Guggenheim and Andrew Kreisberg and take place in the same universe, in fact during the episodes the characters meet several times.
The protagonist is Barry Allen, a young man who, when he was 11 years old, saw his mother murdered by an incomprehensible being and become a forensic scientist to solve the mystery of her death and free his father, jailed for her murder.
Barry decides to attend the inauguration of the particles accelerator built by Harrison Wells, a scientist he likes a lot, but something goes wrong and the acceletetor explodes hitting the city with a wave of energy. Barry is simultaneously struck by this energy and by a lightning. After spending a period in a coma in a critical condition, he wakes up and discovers that he acquired a superhuman speed. With the help of Harrison and Wells of only two employees who remained close to him, Cisco and Caitlin, Barry decides to use his new ability to fight crime.
But he is not the only person to whom the explosion conferred special powers...
In this period there are a lot of movies and TV series about superheroes and obviously in the mass there are better and worse products. "The Flash" is one of the series of this kind that I liked more because, although there are also emotionally intense scenes, it has a predominantly light and ironic tone. Different story from "Arrow", which tries to keep a serious and often dark tone, with effects that I found ridiculousa lot of times  (the only good thing about that series in my opinion are the scenes in which the hero takes his T-shirt off). "The Flash" gets its peculiar tone through the narration of the protagonist who introduces each episode, Cisco's jokes, and many little nerds quotes, such as Cisco's t-shirts , the references to other comics, and so on. It is a series that, instead of avoiding the fact of being the adaptation of a comic, plays with it, absurdly making it much more credible than many others.
To this you have to add the excellent performances of the actors and especially of Grant Gustin who plays the protagonist (although my favorite characters are Joe, played by Jesse L. Martin, and Cisco, played by Carlos Valdes).

4 commenti:

Hime Claire ha detto...

È davvero una serie molto carina :) l'ho preferita ad Arrow proprio perché è più umoristica e spensierata, e poi mi piace Barry perché è il classico supereroe terra terra, un po' come Spider Man ...non ha niente in mano se non i suoi poteri e tanta buona volontà, niente miliardi o eredità alle spalle! Quoto per Oliver Queen senza maglietta :Q___

Piperita Patty ha detto...

E già i poteri non sono male, però è molto più "qualunque" di un Bruce Wayne che pure i poteri non li ha.

Cristina ha detto...

Ovviamente questo è il campo di interesse... eheheh :)
Io sono tra quelli che preferisci Arrow perché, almeno inizialmente, sembrava meno "fantasioso" di qualsiasi altro telefilm sui fumetti. Adesso le cose sono cambiante e lo stesso Arrow si trova a fare i conti con il sovrannaturale e il magico.
Tutto questo non vuol dire che io non ami Flash, anzi al contrario! Penso che abbia una scenografia davvero fantastica e poi Cisco è il mio mito!

Piperita Patty ha detto...

@Cri: ero curiosa di sentire il tuo commento! In effetti è bella l'idea di un supereroe non sovrannaturale, ma tanto con la DC sempre lì si va a finire perché il mondo è lo stesso per tutti. Cisco rulez! Io lo amo!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...