mercoledì 20 novembre 2013

Ender's Game (book VS film)


Ender's Game è un libro scritto da Orson Scott Card nel 1985. Ha vinto il premio Nebula e il premio Hugo e conta una lunga serie di seguiti e romanzi addizionali, ma si può tranquillamente leggere anche da solo. E' ambientato in un futuro in cui l'umanità ha subito devastanti attacchi da una razza aliena e gli alti comandi militari sono alla ricerca dei comandanti che li porteranno alla vittoria in un nuovo scontro. Per questo hanno creato degli istituti in cui addestrare le menti più brillanti fin da giovanissime. Ender è uno di questi bambini. Ha 6 anni ed è uno dei rari terzogeniti concessi dal programma di controllo delle nascite. I suoi fratelli sono stati scartati dalla scuola di guerra, Peter, il maggiore, perché troppo violento e Valentine, la sua amata sorella, perché troppo tenera. Ora è il turno di Ender, il quale, che lo voglia o no, deve addestrarsi per il bene della razza umana.
La scrittura di Card non è perfetta, ma è molto coinvolgente e il libro cattura presto il lettore, anche una come me che non va matta per le storie militaresche. La durezza dell'ambiente in cui vive Ender e le sue dinamiche di conflitto sono estremamente convincenti.
E' un libro che mi sento di consigliare a tutti (magari dai 12-14 anni), tranne a chi odi le situazioni di violenza fittizie che coinvolgono bambini.
Una nota divertente: Card è stato accusato di omofobia per aver espresso affermazioni controverse sugli omosessuali. In questo libro però ci sono molte scene in cui è facile vedere omosessualità repressa.

Ender 's Game is a book written by Orson Scott Card in 1985. It won the Nebula Award and the Hugo Award and a long series of following and additional novel was written, but you can read it also by itself. It's set in a future where humanity suffered devastating attack by an alien race and the military high command are looking for commanders that will lead them to victory in a new confrontation. That's why they created the institutions in which to train the brightest minds from a young age. Ender is one of these children. He is 6 years old and is one of the rare third born granted by the program of birth control. His brothers were discarded from the school of war, Peter, the eldest, because he was too violent and Valentine, his beloved sister, because she was too soft. Now it is the turn of Ender, who, like it or not, must train himself for the good of the human race.
Card's writing is not perfect, but it is very addictive and soon the book captures the reader, even someone like me who does not go crazy for militaristic stories. The harshness of the environment in which Ender lives and its dynamics of conflict are extremely compelling.
It's a book that I would recommend to everyone (maybe from the age of 12-14), except for those who hate fictitious situations of violence involving children.
A funny note: Card has been accused of homophobia for his controversial statements about homosexuals. In this book, however, there are many scenes in which it is easy to see repressed homosexuality.


Ender's Game è stato adattato a fumetti e nel 2013 è uscito anche un film coprodotto da Card tratto dal romanzo. Ho apprezzato molto Asa Butterfield nel ruolo del protagonista. Fa parte del cast anche Harrison Ford.
Visto che ho guardato il film dopo aver letto il libro, per non falsare la mia recensione ho tenuto molto conto anche del parere del mio fidanzato, che invece non l'aveva letto.
Il film ricalca abbastanza fedelmente gli avvenimenti del libro, anche la storia è raccontata il più velocemente possibile per far stare nel tempo del film tutte le scene (mentre il libro si sarebbe potuto espandere ulteriormente!). Forse sarebbe stato più utile tagliarne un paio (in particolare quella al lago, davvero inutile) ed espandere altri avvenimenti fondamentali. Però a confronto con il libro si è su tutt'altro livello, anche a causa di un paio di scene in cui gli avvenimenti si svolgono in maniera poco razionale. Peraltro il grande colpo di scena finale era facilmente intuibile.
Rispetto all'originale la dimensione del conflitto sia con gli insegnanti sia con gli studenti è stata smussata moltissimo, per cui il film non riesce a rendere l'atmosfera. Sono state censurate anche le scene di nudo e i rapporti un po'morbosi. In più è stata tagliata la parte politica che si svolge sulla Terra, una scelta secondo me corretta, ma che impoverisce  e inserita una storia di love story in embrione.
Per rendere bene l'opera originale io e i miei amici concordiamo che lo strumento migliore sarebbe una serie anime: la lunghezza permetterebbe di esaminare bene i vari avvenimenti e i giapponesi non hanno sicuramente paura di un po'di violenza fra minorenni.
In definitiva il film è carino, adatto ad un pubblico di qualsiasi età per una visione abbastanza leggera. Il romanzo è più duro, ma anche più bello ed interessante, quindi a chi fosse interessato ad entrambi consiglio di leggere prima il libro.

Ender's Game has been adapted in to comics and in 2013 come outand a film based on the novel co-produced by Card. I loved Asa Butterfield in the title role. In the cast there is also Harrison Ford.
Since I watched the movie after reading the book, to avoid distorting my review I considered the advice of my boyfriend, who instead had not read it.
The film follows quite closely the events of the book, even if the story is told as quickly as possible in order to put all the scenes in the time of the film (while the book could have been further expanded!). Perhaps it would have been more useful to cut a couple of them (especially the lake one, really useless) and expand other key events. However, in comparison with the book it is of different level, also due to a some scenes in which the events take place in a hardly rational way. Moreover, the big twist at the end was easy to understand.
Compared to the original, the extent of the conflict both with teachers and with the students was blunt a lot, so the film fails to reproduce the atmosphere well. There were also censored nude scenes and somehow morbit relationships. Plus the political part that takes place on Earth it's been cut off, a correct choice in my opinion, but which impoverishes the result and instead it was added a hint of a love story.
To give a feeling of the original work at it's best, my friends and I agree that the best tool would have been an anime series, as the length would permit to thoroughly examine the various events and the Japanese are certainly not afraid of a bit of violence among minors.
Ultimately the film is nice, suitable for audiences of all ages for a fairly light vision. The novel is harder, but also more beautiful and interesting, and to those interested in both I recommend reading the book first.

5 commenti:

Carmen S. ha detto...

Ho visto la settimana scorsa il trailer XD , ma mi ero scordata di cercare la trama così da capire il tema del film. Quindi grazie per averlo recensito ^^

Serena S. Madhouse ha detto...

Sicuramente il fumetto è un modo di comunicare che permette di dilungarsi di più, rispetto al cinema...
Non conoscevo questo libro, nè l'autore e hai saputo presentarmelo in modo molto interessante...

Riguardo l'omosessualità repressa, è la prima "qualità" per diventare un "bravo" omofobo (la storia insegna, vedo un certo Adolf&co.!) .

baci

sere

Piperita Patty ha detto...

@Carmen: sono contenta che il post sia servito ^^

@Sere: bè, in realtà dipende da quant'è lungo ;P
Mah, anche secondo me.

Chiara ha detto...

AAaahhh avrei proprio voluto vedere il film, ma non lo facevano in nesusno cinema a portata di mano :(

E' stato il mio primo libro di fantascienza, avevo tipo.. 11 anni XD Pare non mi abbia provocato traumi XD

Piperita Patty ha detto...

@Chiara: affitta o scarica, dai, non rimanere con la curiosità!
Dai, che botta leggerlo a 11 anni come primo libro di fantascienza!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...