venerdì 22 febbraio 2013

Purim

Source
Domenica 24 sarà Purim, una festa ebraica molto simile al Carnevale, che ha una storia molto carina! Vi faccio un riassunto veloce, per la storia completa cliccate qui: il re persiano Assuero, ubriaco fradicio, chiede alla moglie Vashtì di spogliarsi davanti agli ospiti di un banchetto per mostrare la sua bellezza. Lei rifiuta e lui la ripudia (e visto il marito direi che a lei va di lusso). A questo punto il re ha bisogno di una nuova moglie e organizza una specie di sfilata per scegliere la più gnocca del reame. La prescelta è Ester, un'ebrea (ovvio) che si trasferisce a corte con lo zio Mordechai, che, visto che era orfana l'ha cresciuta. Mordechai rifiuta di inchinarsi al primo ministro Haman, in più sventa un complotto contro il re il quale lo fa portare in trionfo proprio dal primo ministro, che si incazza ancora di più e decide di sterminare tutti gli ebrei (stizzosetto l'amico). Ester e lo zio scoprono il piano di haman ed Ester organizza una cenetta romantica in cui comunica al marito, che non sapeva che fosse ebrea, che Haman vuole sterminare il suo popolo. Di sicuro oltre ad essere gnocca cucinava bene, perché Assuero cambia idea e fa impiccare haman alla forca che aveva preparato per Mordechai.
I festeggiamenti tradizionali includono travestirsi e abbuffarsi. Un piatto tipico sono dei dolcetti chiamati in maniera macabra "le orecchie di Haman".

Vi ricordo che potete votarmi per il concorso di Grazia.it cliccando sul bannerino nella barra a destra e poi, nella pagina che si apre, sul cuoricino. Il voto può essere ripetuto ogni giorno. Grazie  ^ω^

Source
On Sunday 24th it will be Purim, a Jewish holiday very similar to Carnival, which has a very nice story! Let me give you a quick summary, for the full story, click here: the Persian king Ahasuerus, drunk, asks his wife Vashti to undress in front of guests at a banquet to show her beauty. She refuses and he disowns her (and with this kind of husband I would say that she was lucky). At this point the king needs a new wife and organizes a kind of catwalk to choose the hottest girl in the kingdom. The winner is Esther, a Jewish woman (of course) who moves to court with her uncle Mordechai, who raised her since she was an orphan. Mordechai refuses to bow to the prime minister Haman, and foils a plot against the king, who orders him to be shown around in triumph by the Prime Minister, who gets even more angry and decides to exterminate all Jews (touchy, the man). Esther and her uncle discover the plan of Haman and Esther arranges a romantic dinner in which she communicates to her husband, who did not know she was Jewish, that Haman wants to exterminate her people. Of course in addition to being a hottie, the chick cooked well, and Ahasuerus changes his mind and hungs Haman on the gallows he prepared for Mordechai.
The traditional festivities include dress up and bingeing. A typical dish are sweets called in a macabre way "Haman's ears."


Remind that you can vote for me for the Grazia.it contest  clicking the banner on the right sidebar, and then on the little heart in the page that opens. You can vote everyday. Thanks ^ω^

12 commenti:

Nyu Sumeragi ha detto...

Ahahah.. raccontata da te la storia è divertente.. ahhaah!
Cmq sembrano fantastici quei dolci!

Piperita Patty ha detto...

Uhm, suppongo che in effetti non sia il modo ortodosso di raccontarla! Se li ho mangiati non me lo ricordo, frequentavo l'ambiente soprattutto da piccola e quando potevo evitavo i dolci (bambine anormali alla carica).

Lalav ha detto...

Stai perdendo tutti i voti della comunità ebraica per la corsa alla conquista di Grazia lo sai vero?!

Se ce l'avessi detto prima, ci scappava una festa fighissima.. ho degli amici abbastanza sciroccati da starci.

Clyo ha detto...

Ma mi aspettavo un resoconto sulla prima moglie e invece... Boh... Forse era solo per lasciare intuire che la seconda ha delle grandi doti...? ;-)

Sta andando bene Grazia mi pare, brava! Io continuo a votare.

automaticjoy ha detto...

Non conoscevo affatto questa festività, grazie per il racconto (che nella tua versione è veramente esilarante), mi interessano molto le cose che hanno a che fare con le religioni.
Io continuo a votarti su Grazia, in bocca al lupo!

Piperita Patty ha detto...

@Lavinia: ma no, suvvia, gli ebrei sono famosi per il senso dell'umorismo (purché le battute antisemite le facciano gli ebrei -che peraltro tirano fuori le peggiori di sempre XD).
Quando ero piccola al gruppo che ferquentavo si facevano una sfilata per le bambine e una recitina generica, ma non mi lasciavano mai fare Ester, sceglievano sempre bambine con i capelli rossi (truma). Solo da grande mi sono accorta che erano la figlia e la nipote delle due direttrici del gruppo -.-

@sembra che per la prima moglie tifi solo io, in certe versioni la dipingono pure come brutta e cattiva, guarda te! Bè con un marito così diventerei cattiva anch'io!
Grazieee!!!

@Elena: Anch'io adoro le storie religiose!
Grazie mille!!!

Emma ha detto...

Sembrano molto gustosi.
Che ne dici di condividere la ricetta? :-)

MorsoDiFame Antonella ha detto...

Ahahahahahah! Voglio un orecchio anche io!!! Che verve questo racconto! :)
Complimenti per le votazioni! In pochi giorni sei stata votata il doppio di quanto sia riuscita io in due mesi, hai visto che sta andando benissimo????? :) :) :)

Un abbraccione,

Antonella

Lalav ha detto...

Scusa ma.. quale gruppo?! Ormai sono curiosa!
Io a 4 anni ho avuto la fortuna di essere scelta per fare la fatina della primavera: ricordo che avevano fatto danzare me e un'altra bimba davanti a tutte le maestre dell'asilo e io sapevo benissimo che ne avrebbero scelta una sola! Che spietatezza!!

Piperita Patty ha detto...

@Emma: purtroppo non ho mai provato a farli, però nel link sotto la foto c'è una ricetta e sul web ne trovi tante altre. Peraltro il ripieno consente molte variazioni interessanti ^^

@Anto: grazie!!
Infatti è incredibile, ogni tanto mi chiedo se non sia un errore del sistema...comunque io tifo per la nostra entrata contemporanea in redazione :D Anzi,vengo a votarti!

@Lavinia: era una sorta di attività pomeridiana che si teneva una volta ogni due settimane per fare conoscere la cultura ebraica ai bambini senza sbilanciarsi in ambito religioso. Era frequentato soprattutto da figli di coppie miste che volevano comunque trasmettere le tradizioni del lato ebraico.
Che cattiveria, eppure vincere è bello! Io mi sono "vendicata" anni dopo vincendo tre volte di seguito la sfilata di Purim degli scout vestendomi da casalinga, portinaia e benzinaio. La rivincita dell'uomo comune, in tutti i sensi!

Acalia Fenders ha detto...

Alla prima moglie è andata di super lusso, quel re è un pericolo pubblico, visto che si fa influenzare da chiunque gli dica qualcosa XD

I dolcetti hanno un'aria molto gustosa ^^

Piperita Patty ha detto...

@Acalia: ho sempre pensato la stessa cosa, povera Ester

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...