mercoledì 22 agosto 2012

Sciarborasca: In Sciu Ponte e fattoria Montegrosso

This post is about a yummy restaurant I went to with my family. As it's in Italy in a really small village called Sciarborasca I won't translate. I hope you'll enjoy the food porn anyway :P

Mentre ero al mare in Liguria, sono stata in due occasioni in un ristorante molto buono, In Sciu Ponte, che si trova vicino ad un ponte a Sciarborasca un paesino sopra Cogoleto (che a sua volta è una piccola città vicino ad Arenzano che è vicino a Genova XD).
Sciarborasca è un punto di partenza per escursioni, ma il ristorante dal martedì al venerdì a pranzo è chiuso, e invece è aperto durante il weekend.
La prima volta ci sono stata con la mia famiglia (madre, padre e fratello) e il mio fidanzato e prendendo una bottiglia di bonarda, due o tre di acqua, tre aperitivi, cinque primi, e cinque dolci abbiamo speso 15-20€ a testa. La seconda volta ci sono stata a ferragosto con una ventina di persone e abbiamo preso una quantità spaventosa di aperitivi, un po'di primi, una torta perché c'era un compleanno, tanto alcool, dei dolci extra e abbiamo speso 40 a testa. Per fortuna non pagavo io. In generale direi che i prezzi non sono nella fascia più economica, ma sono abbordabili, soprattutto se non siete grandi bevitori e se preferite il primo al secondo. In più c'è sempre un mini antipastino aggratis che la prima volta era un qualche salume e la seconda una torta salata.
Il servizio è cortese, ma molto lento, ancora peggio se si è in tanti. A ferragosto sono anche state sbagliate un paio di ordinazioni sui primi.
Le foto sono un mix delle due volte che ho mangiato lì. Vi anticipo che il ristorante è famoso per la carne (fra cui cinghiale, capriolo e asino), ma non essendo io una gran carnivora qui non ne vedrete.
Sopra potete vedere un po'di antipasti: prosciutto d'oca (per cui io ho una passione sviscerata, anche se in genere da me si mangia solo a Natale), formaggio con miele, confettura di cipolle e un'altro tipo di marmellata, lardo di colonnata con miele, castagne e un'altra marmellata e crostini all'aglio per il lardo. Tutto delizioso! Non ho fotografato gli antipasti della seconda volta, ma ricordo con goduria l'indivia cotta, le melanzane e le zucchine fritte, la pancetta al forno con cipolle. Insomma, con gli antipasti andate sul sicuro. Magari eviterei i taglieri di salumi che sono banalotti.

Qui vedete i primi delle due volte. Come vedete in entrambi i casi ne abbiamo ordinati vari che ci siamo spartiti per assaggiare tutto. In senso orario partendo da in alto a sinistra: ravioli con sugo di pinoli (buoni), ravioli al capriolo con bacche e rosmarino (ottimi), gnocchetti al raschera (buoni), penne con speck e semi di papavero (molto buone) e al centro gnocchetti di castagne in salsa di rucola (buoni-ottimi).

In senso orario partendo da in alto a sinistra: ravioli alla borraggine (discreti), chicche con sugo rosso (buone), risotto con trevigiana e pancetta (ottimo), ravioli al gorgonzola (discreti), gnocchetti con pancetta...e altro (buoni) e penne allo zafferano (discrete-buone). Questa seconda volta ho goduto meno i primi perché essendo noi in tanti a volte mi arrivavano già raffreddati. Suppongo che caldi fossero molto meglio.


Si parla molto bene dei dolci di questo posto, in particolare della crema catalana, ma io non sono stata soddisfatta. Per prima cosa hanno la mania di aggiungere chili di panna ovunque, anche sul gelato (alle persone a cui non piace conviene sincerarsi che non ci sia qualunque cosa chiedano). In più anche i dolci in sé non erano così buoni: il profiterol (prima foto) era superiore a quelli che si servono di solito confezionati, ma la mia mousse al cioccolato bianco e amaretto era troppo dolce e per il resto aveva poco sapore, in più era inutilmente infarcita di cereali. Ho assaggiato anche lo strudel, che aveva la pasta troppo spessa, e la famosa crema catalana che era un po'grumosa.
Insomma, per quanto mi riguarda è meglio prendersi un gelato altrove, però è anche vero che molti elogiano i dolci di In Sciu Ponte, quindi prendete il mio commento con le pinze.

Al mercato di Cogoleto ho trovato un simpatico vecchietto che vendeva i prodotti della sua fattoria di Sciarborasca, la fattoria Montegrosso (che peraltro ha un sito internet molto migliore di In Sciu Ponte O_O), che è a conduzione familiare e usa metodi naturali rifiutando i prodotti nocivi (o almeno così dice il sito XD). Insomma, a quanto pare è bio. Produce formaggi di capra e mucca, marmellate e altre specialità. Io ho comprato due sciroppi, uno alla rosa e uno alla menta, una salsa all'aglio e una formaggetta di capra. Il formaggio era delizioso ed è sparito subito. Lo sciroppo alla rosa (7 € O_O, ma volevo provarlo) è buono anche se ovviamente un po'...sciropposo. Lo sciroppo alla menta (6) invece mi ha lasciato perplessa perché sono abituata alla menta chimica (quella verde fosforescente) che adoro: il gusto è molto meno forte, a metterlo nel latte quasi non si sente, e sa molto più di foglia. Non sono molto contenta, in questo caso preferisco i buoni vecchi aromi artificiali.
Invece ammetto che non ho ancora avuto il coraggio di provare la salsa all'aglio (2,50): il vecchietto mi ha detto che è fortissima e a volte si sente anche il giorno dopo e nell'odore del sudore. A me piace tanto l'aglio (evidentemente non sono un vampiro), ma mi piace anche frequentare la società senza che la gente scappi urlando e limonarmi la Pelosa Metà che odia l'aglio. Vi farò sapere.

12 commenti:

Federica ha detto...

quante cose invitanti!!!


www.vanillaandsoap.com
new post!

RagazzAcidella ha detto...

Prendo nota visto che ora vivo a Genova :)

Unknown ha detto...

Mi hai fatto venire fame XD
Io adoro la carne, il cinghiale poi lo trovo delizioso *-*
Se capito da quelle parti, magari ci farò un salto *Q*

Serena S. Madhouse ha detto...

Mi lascerei tentare dai ravioli con sugo di pinoli..slurp!
sui dolci, è vero dipende dai gusti ma... con tonnellate di panna alla fine è facile farne di buoni, però anche a me sdubbia un po' e mi fa pure male, quindi...concordo col tuo giudizio!

Hello Naka ha detto...

looking tasty :)

Nyu Egawa ha detto...

Quei primi sono straordinari solo a vederli..

Piperita Patty ha detto...

@Federica, Nyu: e il sapore è ancora più delizioso dell'aspetto!!!

@PauperFashonist: che bello, allora sono utile *_*

@Lit: anch'io ho un debole per il cinghiale! E anche per la selvaggina in genere, ha tutto un altro sapore!

@Serena: la panna però può anche servire a mascherare dolci mediocri. E nonostante questo è difficile trovare quella davvero buona!

@Naka: oh yes *ç*

SaraG83 ha detto...

Mi incuriosiscono molto i primi, specie le penne con i semi di papavero. Peccato per il dolce, l'aspetto non era affatto male!

Piperita Patty ha detto...

@Sara: io adoro i semi di papavero e nella pasta stavano benissimo. Però non posso aiutarti a riprodurre il piatto perchè non ho ben capito che ci fosse dentro di altro oltre allo speck.

Muriomu ha detto...

Che fame *Q*__

Simona [Ciccola] ha detto...

Mi sto leggendo a ritroso tutti i post arretrati. Ecco, però questo non lo dovevo vedere!!! No, scusa, ma una torna dalle vacanze col proposito di fare un pochino di dieta per smaltire le abbuffate NON PUO' guardare queste foto!!!

Fame! ^^

Piperita Patty ha detto...

@Muriomu: il food porn ha effetti devastanti sull'appetito...mi spiace!

@Ciccola: mi dispiace!!! XD Grazie, che bello che leggi i miei post!
Adesso che so che sei tornata corro a leggermi i tuoi post sulla Cina! *_* Sono curiosissima!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...