mercoledì 14 marzo 2018

Samurai gourmet

Fonte/Source


"Samurai Gourmet" (野武士のグルメ) è una serie Netflix giapponese del 2017 composta da 12 episodi di durata compresa fra i 16 e i 24 minuti.
Il protagonista è Takeshi Kasumi che a 60 anni va in pensione. Dopo una vita da impiegato, non sa come passare il tempo libero. Piano piano scopre i piccoli piaceri della sua nuova vita, soprattutto quelli del cibo, guidato dalla visione di un samurai senza padrone.
Ogni puntata è dedicata ad un piatto diverso.
L'ho trovato un telefilm interessante dal punto di vista culturale e non semplicemente rispetto al cibo. Quello che viene mostrato è un vero e proprio spaccato di vita quotidiana giapponese, anche se si tratta ovviamente di una visione molto parziale, limitata ad una classe privilegiata e ad una certa età.
Secondo mio marito il telefilm è totalmente privo di trama e quindi noiosissimo. Di fatto è una critica giustificata: in ogni puntata il protagonista si limita a mangiare un piatto di cui ha particolarmente voglia, lasciandosi andare dopo aver avuto la visione del samurai. Manca un vero conflitto, anche se c'è una piccola evoluzione del personaggio.
Però io ho trovato questa lentezza rilassante e il focus sulla bellezza delle piccole cose mi ha messo di buon umore, per cui mi è piaciuto molto (per quanto le due puntate con cibo "italiano" mi abbiano fatto piangere dall'orrore).

"Samurai Gourmet" (野 武士 の グ ル メ) is a 2017 Japanese Netflix series consisting of 12 episodes lasting between 16 and 24 minutes.
The protagonist is Takeshi Kasumi, who retires at the age of 60. After a life as an employee, he doesn't know how to spend his free time. He slowly discovers the small pleasures of his new life, especially those of food, guided by the vision of a samurai without a master.
Each episode is dedicated to a different dish.
I found this series interesting from a cultural point of view and not simply regarding food. What is shown is a true slice of everyday life in Japan, even if it is obviously a very partial vision, limited to a privileged class and a certain age.
According to my husband the show is totally plotless and therefore boring. In fact it's a justified criticism: in each episode the protagonist limits himself to eating a dish which he particularly wants, relaxing and truly enjoying it after having had the vision of the samurai. There is no real conflict, even if there is a small evolution of the character.
But I found this slowness relaxing and the focus on the beauty of small things put me in a good mood, so I loved it (although the two episodes with "Italian" food made me weep in horror).

4 commenti:

Babol ha detto...

Oddio, a parte il commento di tuo marito sembrerebbe carino. Peccato non avere tempo nemmeno per respirare, altro che vedere serie nuove!

Simona [Ciccola] ha detto...

A quanto pare se voglio vedere serie giapponesi devo convertirmi a Netflix...

Nyu Egawa ha detto...

è una di quelle cose che ho in lista e non vedo l'ora di vedere.. penso che mi piacerà molto! xD

Piperita Patty ha detto...

@Babol: ti capisco benissimo!

@Simona: parrebbe!

@Nyu: lo spero!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...