venerdì 7 febbraio 2014

Fornasetti

Questi due sono tavolini. Sì, sul serio.
Sono tavolini creati da Piero Fornasetti, vissuto fra il 1913 e il 1988, che è stato pittore, scultore, designer di interni e di oggetti, stampatore di libri d'arte, scenografo, costumista, creatore di esposizioni e iniziative artistiche e insomma, un po'di tutto.

These two things are tables. Yes, seriously.
Tables created by Piero Fornasetti, who lived between 1913 and 1988, and was a painter, sculptor, interior and objects designers, art book printer, set designer, costume designer, creator of exhibitions and artistic initiatives and, in short, a little bit of everything.

Fra le sue opere più famose c'è il set di piatti decorato con infinite variazioni della stessa faccia, ma ha anche decorato i transatlantici Andrea Doria e Conte Grande, il casinò di Sanremo, la pasticceria Dulciora di Milano.

Among his most famous works is the set of plates decorated with endless variations of the same face, but he also decorated Andrea Doria and Conte Grande liners, the Casino of Sanremo, Dulciora pastry in Milan.

Fra gli oggetti che ha creato ci sono anche stoffe, foulard, assurde statue di gatti smaltati...tutti oggetti estremamente decorati e fantasiosi in cui ricorrono temi come il volto di donna, le carte, gli strumenti musicali, il mare, le statue classiche, Gerusalemme e molto altro. Ci sono cose molto eleganti...

Among the objects that he created there are also fabrics, scarves, absurd statues of enamelled cats...all extremely ornate and imaginative objects with recurring themes like the woman's face, playing cards, musical instruments, sea, classical statues, Jerusalem and much more. There are very elegant ones...

...e cose molto trash, come il bidet con decoupage di farfalline (e non è la cosa peggiore).
E questo artista famosissimo ha frequentato la scuola che sto facendo io!
La bella notizia per i milanesi (e dintorni) è che stanno facendo una mostra a lui dedicata alla triennale di Milano. La brutta notizia è che finisce domenica, quindi sbrigatevi perché ne vale la pena!

...and a lot of trash things, like the bidet with decoupage butterflies (and it is not the worst thing).
And this famous artist attended school I'm attending!
All the photos in this post comes from my visit at the esposition held in the Triennale of Milan.

6 commenti:

Clyo ha detto...

Mi piacciono le persone eclettiche come lui, mi piace persino il bidé, lo trovo spiritoso come molte delle sue opere. :-)

Nyu Sumeragi ha detto...

Mi piacciono un sacco le sue opere.. penso di amarlo!

Marco Grande Arbitro Giorgio ha detto...

Il cesso è sublime!

Piperita Patty ha detto...

@Clyo: anche a me!! Però alcune cose le ho trovate sinceramente terribili, come la gamba di statua greca portaombrelli

@Nyu: wow!

@Marco: vero?

Acalia Fenders ha detto...

No, i bidet decoupato no! XD
Oddio meglio non farlo vedere a una certa mia zia con la passione per il decoupage XD

Piperita Patty ha detto...

@Acalia: XDDD

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...