mercoledì 15 luglio 2015

Girona: day 1

Martedì scorso sono andata a Girona, in Spagna, a pochi chilometri dalla Francia, accompagnando mio padre che andava lì per un convegno. Visto che a Girona pare non arrivino voli diretti, abbiamo volato con la compagnia spagnola low cost Vueling (un volo normale, senza problemi) fino all'aeroporto di El Prat a Barcellona e da lì siamo andati alla stazione dei treni di Barcelona Sans dove abbiamo preso il treno ad alta velocità per Girona. Speravo di vedere più panorama dal treno, ma spesso c'erano dei muretti ai lati dei binari.
Visto che siamo arrivati alle 14 passate e avevo una fame da lupi, la prima cosa che ho fatto è stata precipitarmi al supermercato e comprare un cartone di salmorejo che mi sono scolata al momento. Quanto mi era mancato!
Dopodiché siamo andati in albergo, che fortunatamente era a 10 minuti dalla stazione, abbiamo messo giù i bagagli e ci siamo rinfrescati.

Two Tuesdays ago I went to Girona, Spain, just a few kilometers from France, accompanying my father who was there for a convention. Since in Girona it seems direct flights don't arrive, we flew with Vueling, a low cost Spanish airline (normal flight, no problems), to the airport of El Prat in Barcelona and from there we went to the train station of Barcelona Sans where we took the high speed train to Girona. I was hoping to see more panorama from the train, but there were often stone walls on either side of the tracks.
Since we arrived at past 14 and I was famished, the first thing I did was to rush to the supermarket and buy a carton of salmorejo that I drained on the spot. How much I missed it!
Then we went to the hotel, which fortunately was 10 minutes from the station, we put down our luggage and we freshened up.

Poi abbiamo cominciato l'esplorazione di Girona! Questa città ha uno dei nuclei medievali meglio conservati d'Europa. La città vecchia racchiude tutte le principali attrattive turistiche, così ci siamo diretti lì. Dall'albergo ci abbiamo messo pochi minuti, passando per Plaça de la Independència, una piazza porticata in cui ci sono un monumento ai caduti della guerra napoleonica e molti locali dove mangiare. Nonostante fosse famosa noi non l'abbiamo trovata un granché, soprattutto a causa della parte centrale riempita con sabbia.
Per andare nella città medievale dobbiamo attraversare il fiume Onyar. Le sue acque sono pulitissime e popolate da pesci enormi. Il panorama delle casette colorate che si riflettono nel fiume, è uno dei più famosi di Girona, e a ragione! Gli stessi ponti poi sono un'attrazione turistica, soprattutto quello costruito da Eiffel e il vecchio ponte di pietra.

Then we began the exploration of Girona! This city has one of the best preserved medieval centers of Europe. The old town contains all the main tourist attractions, so we headed there. From the hotel it took us few minutes, passing through Plaça de la Independència, an arcaded square where there is a monument to those who died in the Napoleonic War and many restaurants. Despite being famous we didn't like it so much, primarily because of the sand filled center.
To go in the medieval town we had cross the river Onyar. Its waters were clean and populated by huge fishes. The panorama of colorful houses reflected in the river it is one of the most famous of Girona, and with good reasons! The same bridges are a tourist attraction, especially the one built by Eiffel and the old stone bridge.

La prima cosa che abbiamo visitato sono stati i vecchi bagni arabi, le terme usate durante la conquista musulmana, durata dal 711 al 785 (infatti in città si trovano pochissimi resti di questo periodo). Erano molto simili a tutte le terme musulmane medievali che ho visto in Andalusia, ma ne valeva la pena (anche perché il biglietto è costato 2€). In particolare c'era un lucernario molto bello.

The first thing we visited were the old Arab baths, the baths used during the Muslim conquest, lasting from 711 to 785 (in fact in the city are very few remnants of this period). They were very similar to all the Muslim medieval baths I've seen in Andalusia, but it was worth it (also because the ticket costed 2€). In particular there was a very nice skylight.

Dopodiché abbiamo visitato la chiesa di San Feliu. È imponente, con una facciata barocca che si raggiunge tramite una scalinata lunghissima e l'interno gotico. All'interno si trova la cappella di San Narciso, famoso per aver scacciato i francesi dalla città tramite l'apparizione miracolosa di mosche velenose. Infatti a Girona troverete molti souvenir a forma di mosca.
Ai piedi della scalinata principale, un po' spostata, si trova la riproduzione della Lleona, la colonna con la statua di una leonessa nell'atto di arrampicarcisi che è il simbolo della città (l'originale si trova al museo d'arte). Secondo la tradizione, prima di partire per un lungo viaggio, gli abitanti della città ne baciano il posteriore per assicurarsi il ritorno.

Then we visited San Feliu church. It is impressive, with a baroque facade whith a long staircase and a Gothic interior. Inside there is the chapel of San Narciso, famous for having driven the French from the city by the miraculous appearance of poisonous flies. In fact, in Girona you will find many fly themed souvenirs.
At the foot of the main staircase, a little displaced, there's the Lleona, a column with the statue of a lioness in the act of climbing it which is the symbol of the city (the original is in the art museum). According to tradition, before leaving for a long journey, the townspeople kiss its buttock in order to return home safely.

Subito dopo abbiamo visitato anche la cattedrale, che era molto vicina. È una chiesa gotica a navata unica, la più larga del mondo dopo quella di San Pietro a Roma e infatti l'ho trovata impressionante. Ha moltissime cappelle laterali per la maggior parte barocche, un organo a forma di scatola e un altare che è un capolavoro dell'oreficeria gotica. Vale la pena di prendere l'audioguida, inclusa nel biglietto (7€, include sia la cattedrale sia San Feliu).

Immediately after we visited the cathedral, which was very close. It is a Gothic church with a single nave, the largest in the world after St. Peter's in Rome and in fact I found it impressive. It has many side chapels, mostly Baroque, a box-shaped organ and an altar that is a masterpiece of Gothic architecture. It is worth taking the audio guide, included in the ticket (7€, includes both the cathedral and San Feliu).

Il chiostro romanico è notevolissimo, soprattutto per via dei capitelli istoriati. Varrebbe la pena di guardarseli uno a uno.

The Romanesque cloister is remarkable, especially because of the capitals decorated with legendary scenes. It would be worth to examine them one by one.

Ma quello che mi ha colpito di più è stato il museo del tesoro della cattedrale e in particolare questo bellissimo arazzo medievale in ottimo stato di conservazione che raffigura la creazione.

But what struck me most was the treasure of the cathedral and in particular this beautiful medieval tapestry in excellent condition depicting the creation of the world.

Andando in giro per la città mi ha colpito moltissimo come ci fossero bandiere catalane a quasi ogni finestra e spesso si trovassero cartelli sul tono "la Catalogna non è Spagna". A Girona il movimento indipendentista catalano è molto sentito e onestamente l'ho trovata una cosa un po' inquietante.

Going around in the city I was struck by the fact that there were Catalan flags in almost every window and often they were signs of the kind "Catalonia is not Spain". In Girona the Catalan independence movement is strongly felt and honestly I found it a bit disturbing.


La sera abbiamo mangiato al ristorante Torre Bonica, su invito di un collega di mio padre che vive a Girona ed ne è un habituè. È situato in una casa contadina tradizionale ristrutturata, molto bella, che spicca nella zona industriale esteticamente poco gradevole che lo circonda. La cena che ho mangiato lì è stata una delle più deliziose della mia vita.
Visto il tipo di ambiente non ho potuto fotografare i piatti, così ve li ho disegnati.
Prima il collega ha ordinato un po'di antipasti da dividersi, fra cui bruschette al pomodoro spagnole (in cui il pomodoro è sfregato sul pane), acciughe, prosciutto spagnolo, ceci con salsiccia, verdure alla brace, a cui la direzione ha aggiunto un mini gazpacho. Poi ognuno ha preso un secondo. Io ho chiesto il filetto di maiale con formaggio di capra, che era qualcosa di davvero splendido. Abbiamo innaffiato il tutto con vino prima bianco e poi rosso e io ho concluso con un sorbetto alla menta, che in fin dei conti era la portata meno notevole della cena.
Nonostante la mangiata non ho avuto nessun senso di pesantezza.
Anche se (per fortuna) non pagavo io, sono riuscita a guardare i prezzi. I piatti principali vanno dai 13 ai 20€ circa, quindi, a seconda della fame e delle bottiglie di vino ordinate credo si spenda dai 25€ in su.
Il locale è specializzato in cottura alla brace, che vale assolutamente la pena di provare. L'ambiente è rustico, ma non informale, soprattutto a causa dello stile del servizio, quindi è adatto anche a pranzi di lavoro e cene romantiche di livello.
Vi lascio il sito ufficiale, su cui potete anche consultare il menù (purtroppo senza prezzi) in catalano, spagnolo, inglese e francese: http://www.torrebonica.net/

The night we ate at the restaurant Torre Bonica, invited by a colleague of my father who lives in Girona and is a regular customer. It is located in a renovated traditional farmhouse, very beautiful, that stands out in the aesthetically displeasing industrial area surrounding it. The dinner I ate there was one of the most delicious of my life.
Given the kind of meeting I could not photograph the dishes, so I drew them.
To start the colleague ordered a some appetizers to share, including Spanish tomato bruschetta (in which the tomato is rubbed on bread), anchovies, Spanish ham, chickpeas with sausage, grilled vegetables, to which the management added a mini gazpacho. Then everyone took a main dish. I got pork tenderloin with goat cheese, which was something really awesome. We accompanied everything with white wine first and then red and I concluded with a mint sorbet, which was the less remarkable dish of this delicious dinner.
Despite the hearty meal I had no sense of heaviness afterwards.
Even though (thankfully) I did not pay, I was able to look at the prices. Main courses range from 13 to around 20€, so, depending on hunger and bottles of wine I think you may spend from 25 € up.
The restaurant specializes in grill cooking, which is definitely worth a try. The atmosphere is rustic, but not casual, especially because of the style of service, so it is also suitable for business lunches and elegant romantic dinners.
Here is he official website, where you can also read the menu (unfortunately without prices) in Catalan, Spanish, English and French: http://www.torrebonica.net/


L'ALBERGO/THE HOTEL
Abbiamo alloggiato all'Hotel Nord 1901, scelto perché c'era una convenzione particolare con il convegno. L'abbiamo trovato molto bello, moderno senza essere freddo e pulito. C'erano il wi-fi e anche una piccola piscina (che non abbiamo usato perché non ci sarebbe bastato il tempo). Il servizio era ottimo.
La nostra stanza era molto grande, con vista sul cortile interno, aria condizionata, tv, shampoo, bagnoschiuma e crema, phon, ciabatte, un set di asciugamani.
Nella nostra convenzione era inclusa la colazione a buffet, ottima e abbondantissima con cibi di qualità come la spremuta preparata al momento per ogni ospite.
Insomma, ne siamo stati molto contenti e lo consiglio.
Dal sito ho visto che il prezzo delle camere va dai 100 ai 160€ a seconda della tipologia e che la colazione costa 24€ (che, per quanto io l'abbia apprezzata, secondo me è troppo. Ci si può fare tranquillamente un pasto al ristorante).
Per ulteriori informazioni vi lascio il sito ufficiale: http://www.nord1901.com/

We stayed at the Hotel Nord 1901, chosen because there was a special agreement with the conference. We found it very nice, modern without being cold and clean. There were wi-fi and even a small pool (which we did not use because there wasn't enough time). The service was great.
Our room was very large, overlooking the inner courtyard, with air conditioning, TV, shampoo, shower gel and lotion, hair dryer, slippers, and a set of towels.
In our convention was included the buffet breakfast, excellent and abundant with quality foods such as juice freshly made for each guest.
In short, we were very happy and would recommend it.
From the site I saw that the price of the rooms ranges from 100 to 160€ depending on the type, and that the breakfast costs 24€ (which, though I appreciated it a lot, I think it's too much. You can easily eat a restaurant meal with that money).
For more information here is the official website: http://www.nord1901.com/

5 commenti:

Ade ha detto...

Wow!!!!!

Ciccola ha detto...

Che sorpresa, non avevo mai preso in considerazione questa città. Sembra molto bello anche l'hotel, ultimamente i miei standard sono decisamente più scarsi!
Anche la cena, nonostante la mancanza di foto, sembra ottima. Anzi, mi è bastata la descrizione dei piatti per farmi venire l'acquolina!

Piperita Patty ha detto...

@Ade: devo convincere mio padre ad andare a più convegni!

@Ciccola: ne vale la pena! Almeno se ti piacciono le città medievali, i musei e la cucina spagnola.
Non me lo dire, io per l'alloggio ho sempre un budget bassissimo perché mi dico "tanto devo solo dormirci". Così facendo mi sono beccata un sacco di ciofeche (ma anche qualche bella sorpresa). Questo era molto sopra ai miei standard!
Sono contenta di essere riuscita a veicolare un po'della bontà di quella cena fantastica :D

Clyo ha detto...

Che fortuna! Hai fatto bene a cogliere l'occasione! Io sono stata solo a Madrid con la scuola, della Spagna conosco poco o nulla.

Piperita Patty ha detto...

@Clyo: sì, è stata proprio una bella fortuna! Devo convincere mio padre ad andare a più convegni.
Io invece non sono mai stata a Madrid, mi piacerebbe molto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...