mercoledì 12 novembre 2014

300 L'alba di un impero


"300: l'alba di un impero" è il seguito uscito nel 2014 del film "300", anche questa volta ispirato ad un fumetto di Frank Miller.
Il nuovo protagonista è il generale ateniese Temistocle che deve affrontare le truppe persiane e soprattutto la loro condottiera, Artemisia (interpretata da un'Eva Green particolarmente bella). Nonostante i personaggi siano realmente esistiti, il film è una ricostruzione storica ancora meno attendibile di "300" in quanto molti avvenimenti fondamentali vengono cambiati. Secondo me, l'inaccuratezza storica non è necessariamente negativa a fronte di una bella storia, ma bisogna tenerne conto (se siete nerd della storia greca potrebbe esplodervi un'arteria).
In questo caso però non ho trovato la trama particolarmente affascinante, e nemmeno il film in generale. Lo stile è quello trash di "300", con cgi a manetta, rallenty, muscoli e schizzi di sangue ovunque, tuttavia risulta meno d'impatto, forse perché manca la novità, forse per via del cambio di regia da Snyder all'esordiente Murro, forse perché non sono più protagonisti i super machi spartani, ma i più rilassati ateniesi. Non è brutto, ma non è nemmeno bello, di sicuro non resta impresso.
E' un film spettacolare, che quindi renderebbe bene visto al cinema, ma secondo me non vale il prezzo del biglietto. Ve lo consiglio solo se avete voglia di vedere un film violento e leggero allo stesso tempo.

"300: Rise of an Empire" is the 2014 sequel cof the film "300", also inspired by a comic by Frank Miller. 
The new protagonist is the Athenian general Themistocles facing the Persian troops and especially their leader Artemisia (played by a particularly beautiful Eva Green). Despite the characters really existed, the film is an even less reliable historical reconstruction than "300" as many key events were changed. In my opinion, the historical inaccuracy is not necessarily bad if the story is good, but you have to take it into account (if you are a Greek history nerd your arteries could explode). 
In this case, however, I did not find the story, and even the film in general, particularly fascinating. The style is the trashy one of "300" with a loto of cgi, slow motion, muscles and blood splatters everywhere, but it has less impact, perhaps because it lacks the novelty, perhaps because of the change of direction from Snyder to the debutant Murro, perhaps because the protagonists aren't the super macho spartans anymore, but the more relaxed Athenians. It's not really bad, but it is not a good film, certainly it didn't make an impression on me. 
It's a spectacular film, which would make it suited to be seen at the cinema, but in my opinion it's not worth the price of the ticket. I recommend it only if you want to see a violent and at the same time light film.

4 commenti:

Marco Grande Arbitro Giorgio ha detto...

Devo ancora recuperarlo...

Piperita Patty ha detto...

Guarda, anche se non lo becchi non è una grave perdita.

Acalia Fenders ha detto...

Anche io l'ho trovato povero. Un po' sono stufa marcia dei rallenty e degli effetti schizzo di sangue ma bisogna dire che la trama e i personaggi erano entrambi risibili. Per me è bocciato ^^

Piperita Patty ha detto...

@Acalia: non è a livelli di bruttezza epici secondo me, però è proprio scialbo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...