mercoledì 11 gennaio 2017

Il GGG/The BFG

"Il GGG - Il grande gigante gentile" (In originale "The BFG") è un film del 2016 diretto e prodotto da Steven Spielberg. La pellicola è sceneggiata da Melissa Mathison. E' il primo film di Spielberg ad essere distribuito dalla Walt Disney. E' l'adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo di Roald Dahl del 1982. Nel 1989 dal libro era già stato tratto un film d'animazione, "Il mio amico gigante", diretto da Brian Cosgrove.
La trama è la stessa del libro: Sophie, una bambina che vive in un orfanotrofio, una notte vede un gigante aggirarsi per le strade della città. Questo se ne accorge e la rapisce, portandola nel paese dei giganti, in modo che non possa raccontare in giro di lui. Gli altri giganti mangiano carne umana, ma quello che ha rapito Sophie è vegetariano e particolarmente piccolo rispetto alla media. I due diventano amici.
Volevo assolutamente vedere questo film perché alle elementari, a casa della mia migliore amica, avevo iniziato a guardare quello a cartoni e mi era rimasta la curiosità (magari in seguito recupererò anche quello).
Sono passati parecchi anni da quando ho letto il romanzo di Dahl, quindi non posso parlare adeguatamente della fedeltà dell'opera di Spielberg, che dai miei vaghi ricordi mi è parsa piuttosto alta.
Questo però significa che è un film principalmente per bambini e quindi con una trama semplice e fondamentalmente buonistica. Mi aspetto che gli adulti interessati nonché quelli che possono apprezzarlo, siano quelli che hanno letto il libro (però al mio fidanzato il film è piaciuto abbastanza anche se non l'aveva letto).
Di sicuro molti hanno trovato fastidiosi la piccola protagonista saccente (che a me ricordava me stessa da piccola, nonché la Matilda dello stesso autore) e il linguaggio del GGG. Ci sono pareri contrastanti anche sulla scena della colazione alla corte d'Inghilterra, che io ho trovato divertentissima.
Quello che non si discute è il lavoro incredibile fatto con la CGI e la scenografia, che costruiscono un mondo onirico di struggente bellezza.
Ho trovato ottima anche la recitazione dei protagonisti Mark Rylance e Ruby Barnhill e la loro alchimia.
In tutto questo mi sono innamorata dei costumi di Sophie, che mi hanno messo una discreta voglia di cosplay, specie la giacca di velluto rosso reversibile e il vestito alla marinaretta.

"The BFG" is a 2016 film directed and produced by Steven Spielberg. The film is scripted by Melissa Mathison. It's the first film by Spielberg to distributed by Disney. It's the film adaptation of Roald Dahl's 1982 novel. In 1989 the book was already made into an animated film of the same name, directed by Brian Cosgrove.
The plot is the same as the book: Sophie, a girl who lives in an orphanage, one night sees a giant wandering the streets of the city. He realizes it and kidnaps her, taking her to the land of giants, so that she can not tell anyone about him. The other giants eat human flesh, but the one who kidnapped Sophie is vegetarian and smaller than average. The two become friends.
I really wanted to watch this movie because in elementary school, at the house of my best friend, I started to watch the animated one, and it left me some curiosity (maybe later I will catch up with that too).
Many years have passed since I read the novel by Dahl, so I can not properly speak of Spielberg's fidelty, but from my vague memories I think it was rather high.
But this means that it is a film mainly targeted towards children, with a simple and fairytale-like plot. I expect that the adults interested in it, as well as those who can appreciate it, are those who read the book (though my boyfriend liked the movie without having read it).
Surely many people found the little pedantic protagonist (who is quite alike myself as a child, as well as Matilda by the same author) and the GGG's language annoying. There are conflicting opinions even about the breakfast scene at the Queen's court, which I found really funny.
What can not be discussed is the incredible work of CGI and set design, that boilds a dream world of haunting beauty.
I also found acting of the protagonists, Mark Rylance and Ruby Barnhill, and their chemistry excellent.
In all of this I fell in love with Sophie costumes, especially the reversible red velvet jacket and the sailor dress, that kind of make me want to cosplay her.

http://disney.wikia.com/wiki/File:Sophie_The_BFG.jpg

http://www.tribute.ca/videos/the-bfg-featurette---brave-sophie-v15407/ 
http://hdqwalls.com/download/480x854/the-bfg-sophie
http://www.theepochtimes.com/n3/2096785-movie-review-the-bfg-for-children-steven-spielberg-is-a-big-friendly-giant/

7 commenti:

cristina ha detto...

Mi piacerebbe andarlo a vedere però prima voglio leggere il libro..

Babol ha detto...

I costumi di Sophie sono davvero belli, la maledetta bambina ("qualcuno" che l'ha trovata fastidiosa, eh? :P) non meritava tanto XD
contenta che ti sia piaciuto, purtroppo con me la magia spielberghiana questa volta non ha funzionato!

Piperita Patty ha detto...

@Cri: forse ti conviene fare il contrario per goderti il film, però boh

@Babol: hahaha, io parto dalla tua opinione perché sei la mia cineblogger preferita <3 (sicuramente avresti dato fuoco anche alla me bambina).

Marco Grande Arbitro ha detto...

Non ti nego che sono curioso di vederlo

Piperita Patty ha detto...

@Marco: secondo me vale la pena!

Nyu Egawa ha detto...

è uno di quei film che vedrò appena possibile.. ;p

Piperita Patty ha detto...

@Nyu: è molto carino ma anche molto infantile, tienine conto.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...