lunedì 16 maggio 2016

In fuga da una centrale nucleare in esplosione con Effugio (Milano)

Escape Room
Negli ultimi tempi in Italia sono arrivati e stanno avendo un grande successo i real-life escape room game, un tipo di giochi in cui i partecipanti vengono chiusi in una stanza e devono utilizzare l'ambiente e gli oggetti che li circondano per risolvere una serie di enigmi, trovare indizi e fuggire entro un tempo limite. L'idea è nata da videogiochi sul genere di "Crimson Room" e "QP-Shot", che sono basati sullo stesso principio.
Ho partecipato per la prima volta ad uno di questi giochi di recente, presso Effugio, il primo franchising di room escape games italiano, aperto nel 2015 a Milano. Attualmente esistono due sedi, una a Milano e una a Verona, che però deve essere ancora aperta.
L'unica stanza che per ora hanno a disposizione a Milano (presto pare che ne saranno aperte altre), nella sede di viale Monza 169, ricrea una centrale nucleare PWR degli anni '70. Questa è la trama: i giocatori fanno parte di una squadra di decommissioning della centrale. Purtroppo, proprio mentre sono nei pressi della sala di controllo del reattore, l’unica porta verso il mondo si blocca e la luce si spegne...
Il gioco era per un numero di persone da 2 a 5 e noi abbiamo giocato in 5.  Secondo me però il numero di persone ideale per giocare era 3, perché gli enigmi andavano risolti uno dopo l'altro piuttosto che in contemporanea e quindi c'era il rischio che qualcuno si trovasse senza niente da fare.
All'entrata ci hanno chiesto di lasciare in un armadietto con chiave le nostre cose, infatti era proibito portare all'interno telefoni o strumenti per aiutarsi. Avevamo un'ora per riuscire ad uscire dall'ambientazione, che in realtà era una serie di tre stanze.  Per vincere e riuscire ad uscire dal gioco non serviva alcuna particolare conoscenza o forza fisica, ma solo pensiero logico e attenzione ai dettagli. Si era sorvegliati costantemente da una telecamera e se l'addetta vedeva che si era troppo in difficoltà, dava dei suggerimenti, su richiesta o su sua iniziativa personale (in questo secondo caso ovviamente si potevano rifiutare). Noi abbiamo avuto bisogno di vari suggerimenti e, ad un passo dalla soluzione, è finito il tempo quindi abbiamo perso, ma il gioco ci è piaciuto molto.
Il servizio è stato fantastico, la ragazza che si è occupata di noi è stata gentilissima anche se siamo arrivati un po' in ritardo (però voi se decidete di provarlo siate puntuali, pare che i tempi siano molto tirati, specialmente nel weekend).
E' un'attività divertente da fare con gli amici, che potrebbe essere usata anche come regalo di compleanno o per un addio al nubilato/celibato un po' diverso. Effugio propone questa formula anche per famiglie o come attività aziendale, trovate tutte le informazioni sul sito ufficiale: http://www.effugio.it/

6 commenti:

Chiave ha detto...

seguirò con interesse l'apertura della stanza a verona dato che abito proprio in questa città! mi piace l'idea che molte attività scelgano di aprire proprio a verona come altra città oltre milano

sara traipapaveri ha detto...

Ma sai che ne hanno aperto uno anche nella mia città? Ancora non ci vado ma m'incuriosisce moltissimo!

Serena S. Madhouse ha detto...

da queste parti non sono ancora arrivati questi giochi... però sarebbe bello provare!

Piperita Patty ha detto...

@Chiave: sì, è una cosa che avevo notato anch'io, sono contenta per te!

@Sara: magari riesci a leggere le recensioni di chi è stato lì

@Serena: arriveranno di certo, e magari prima si possono organizzare artigianalmente (ma chi li organizza poi non può giocare perché sa la soluzione)

Marco Grande Arbitro ha detto...

Di tutte l'esperienze di gioco da vivo, credo che questa non faccia per me

Piperita Patty ha detto...

@Marco: ammetto che avrei detto il contrario.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...