lunedì 29 febbraio 2016

Esoteric elegant

Collana/Necklacebancarella vicino al vecchio cimitero ebraico di Praga/stall near Prague's Old Jewish Cemetery
Cardigan: usato/used
Maglia a collo alto/Turtleneck: boh
Gonna/Skirt: Alcott (10€)
Calzamaglie/Tights: mercato di via Papiniano, Milano/Papiniano street  open air market, Milan (1,70€)
Anfibi/Combat boots: mercato di via Papiniano, Milano/Papiniano street  open air market, Milan (30€)

venerdì 26 febbraio 2016


Domani io e la Pelosa Metà andremo in montagna per una settimana!
Come sempre prendiamo le vacanze di Natale a fine febbraio sperando di trovare la neve e per approfittare delle giornate più lunghe (come idea anche più belle, ma per ora il meteo non sembra molto favorevole) e dei prezzi più ridotti da bassa stagione.
Ho proprio bisogno di staccare un po' -non dico "riposarmi" perché si punta alle 7 ore al giorno di sci- quindi ci risentiremo la settimana dopo. Stavolta non sono riuscita a preparare dei post per la mia assenza, tranne gli outfit giornalieri, con cui sono sempre indietro di una settimana circa.
Spero di godermi al massimo la fine dell'inverno e trovare la primavera al mio ritorno!

Tomorrow I and Hairy Half are leaving for the mountains for a week!
As always, we take the Christmas holidays in late February hoping to find snow and to take advantage of the longer days (as an idea even sunnier, but for now the weather forecast isn't really good) and the most reduced prices of the low season.
I really need to get off a bit -I don't say "rest" because our goal are 7 hours of skiing a day- so I'll come back the week after. This time I was not able to prepare posts for the period of my leave, except for daily outfits, with which I'm always a week behind.
I hope to enjoy the latst bits of winter to the most and to find spring when I'll come back!

Last purchases

Approfittando degli ultimi saldi e di alcune coincidenze, ho fatto qualche acquisto. Per esempio questo bellissimo vestitino usato della Atmosphere, una sottomarca di Primark, mi è praticamente saltato in mano mentre ero al mercato a fare la spesa e per 3€ non ho resistito.
Adesso vorrei smetterla di comprare vestiti e simili per almeno un mese, magari compensando con il cucito. Il problema è che ho tantissimi progetti in mente, ma pochissimo tempo!

Taking advantage of the latest sales and of some coincidence, I did some purchases. For example, this beautiful used dress by Atmosphere, a sub-brand of Primark, practically jumped in my hand while I was at the market to do grocery shopping and for 3€ I couldn't resist.
Now I would like to stop buying clothes and the like for at least a month, maybe compensating with sewing. The problem is that I have many projects in mind, but no time!

Da Decathlon ho comprato un reggiseno sportivo in offerta a 6€ circa. Ne avevo assolutamente bisogno e per fortuna pare essere molto buono. A posteriori mi sono pentita di non aver cercato meglio anche dei pantaloni della tuta, i miei sono tutti bruttissimi e rovinati.

At Decathlon I bought a sports bra on offer for around 6€. I absolutely needed it and thankfully it seems to be very good. In retrospect, I regretted not having searched for sweatpants too, mine are all ugly and damaged.

Al supermercato ho trovato lo shampoo alla camomilla dell'Antica Erboristeria in saldo a 1€ e ho deciso di provarlo. Intanto mi è finito il mascara, così da Upim ne ho ricomprato uno della Essence allungante e infoltente a 3,19€ e, già che ero lì, ho deciso di provate un matitone rosa perlato della Shaka a 3€.

At the supermarket I found chamomile shampoo by Antica Erboristeria on sale for 1€ and I decided to try it. Meanwhile I finished my mascara, so I bought a lenghtening and thickening one by Essence for 3.19€ and, while I was there, I decided to try a pearl pink eyeshadow pencil by Shaka for 3€.

Visto che tra poco partiremo per la montagna, io e la Pelosa Metà siamo andati all'Emporio Dolciario per cercare la cioccolata calda della Lindtt. Purtroppo non ne avevano più, così abbiamo comprato quella de Il Granaio, che era scontatissima e aveva ingredienti abbastanza naturali, sia normale sia in versione Jamaica. In realtà a livello di ingredienti non cambia niente, suppongo che la differenza sia nel tipo di cacao (o magari nell'aroma?). In tutto le abbiamo pagate 5€.

Given that soon we will leave for the mountain, so the Hairy Half and I went to look for Lindtt hot chocolate. Unfortunately the shop did not have it anymore, so we bought the one by Il Granaio, which was on sale and had almost all natural ingredients, both normal and in the Jamaica version. In fact at the level of ingredients it does not change anything, I suppose that the difference is in the type of cocoa (or maybe in the aromas?). We paid it 5€.

Red and daisies

Collana/Necklace: comprata a Praga/bought in Prague (240 CZK)
Maglione/Sweater: swappato/swapped
Vestito/Dress: usato, modificato da me/used, alterated by me
Calzamaglie/Tights: boh
Stivali/Boots: Pimkie (7€ on sale)

giovedì 25 febbraio 2016

Svecchiare il vintage/Making vintage feel more modern

A volte nei negozi e sulle bancarelle dell'usato si trovano capi molto belli ma con un taglio decisamente "vecchio". Però spesso basta poco per renderli più attuali.
Anche in questo post, come ho già fatto con il vestito con le margherite, quello di velluto e la giacca a fiori, vi mostro come ho svecchiato due capi, una maxi maglietta passatami da mia madre e una gonna comprata in un negozio dell'usato in Giappone. Mi sono limitata ad accorciare le maniche e allargare lo scollo della maglietta e ad accorciare la gonna, ma il risultato è notevole. Sono passati da capi che non metto mai a capi che metto spesso.
Penso che se continuo a non metterlo finirò per tagliare anche il mio bellissimo vestito vintage a quadretti.

Sometimes in the shops and on flea market stalls can be found clothes that are beautiful but have a decidedly "old" cut. But often it takes little to make them more modern.
In this post, as I did with the daisies dressthe velvet one, and the floral jacket, I'll show you how I rejuvenate two pieces of clothing, a maxi t-shirt handed me down by my mother and a skirt bought at a thrift store in Japan. I only shortened the sleeves and expand the neckline of the T-shirt and shortened the skirt, but the result is remarkable. From clothes I never wore they became clothes I wear often.
If I go on not wearing it, I think I'll cut even my beautiful gingham vintage dress.

Merlot, spring collection

Con la primavera in arrivo (con bellissime giornate tiepide di sole e i primi nontiscordardimè che lasciano il posto a grigiore e pioggia), ho iniziato a guardare più seriamente le proposte di stile per la nuova stagione. Il poco che ho visto nei negozi però mi ha annoiato, sempre le solite cose, per quanto carine: jeans, pizzo, righe, pois...
Così ho ripiegato sul sito della marca che ho amato di più durante il mio ultimo viaggio in Giappone, Merlot.
Ho scoperto che ha lanciato una nuova stampa con orsi che si muovono in un'ambientazione circense. La trovo molto carina, ma soprattutto mi piace come sia utilizzata in stampe monocolori, con un effetto grafico molto bello (adesso ho voglia di procurarmi un buon pennarello nero per stoffa e una camicia bianca...).

With spring arriving (with beautiful sunny days and the first forgetmenots that give way to greyness and rain), I started to look more seriously at the trends for the new season. The little I saw in shops, however, bored me, it's always the same things, however nice: jeans, lace, stripes, polka dots...
So I fell back on the site of the brand that I loved most during my last trip to Japan, Merlot.
I found out that it launched a new pritn with bears in a circus setting. I find it very cute, but above all I like how it is used in monochrome prints, with a very nice graphic effect (now I want to get a good black fabric marker and a white shirt...).

Gran parte dell'adorazione che nutro per Merlot è legata alle sue stampe fra il carino e il bizzarro. Adoro le apine, trovo molto carine le angurie colorate e mi piace molto come gli orsetti formino delle righe. Trovo molto azzeccate (e potenzialmente copiabili) anche le bandierine ricamate sul colletto della camicia.

Much of the liking I have for Merlot is linked to its prints between cute and bizarre. I love the bees, I find very nice the colored watermelons and I really like how the bears form stripes. I think also the embroidered bunting on the collar of the shirt is cute (and potentially easy to copy).

Anche quando le stampe sono fondamentalmente banali (quadretti, pois), Merlot riesce a farle diventare carine e particolari grazie alla scelta dei tessuti, dei colori, ma soprattutto al taglio dei vestiti.

Even when prints are basically trivial (squares, dots), Merlot make them pretty and original thanks to the choice of fabrics, colors, but above the cut of the clothes.

Infatti Merlot ha tagli molto particolari, che a seconda del capo sono un pregio o un difetto. Ci sono idee geniali come il colletto festonato o quello semplicissimo per la camicia dal taglio maschile e il bavero della giacca destrutturata, ma in genere tutti i capi di questa marca hanno la caratteristica di cadere larghi. Quindi se da una parte hanno una comodità resa più interessante dal taglio particolare, dall'altra non esaltano le forme del corpo e tendono a risultare molto casual, al limite dello sciammannato.

In fact Merlot has very specific cuts, which according to the piece of clothing is a plus or a minus. There are brilliant ideas like the scalloped collar or the simple collar of the men like shirt and the collar of his unstructured jacket, but generally all the clothes by this brand have the wide fit in common. So on one hand they are confortable clothes made nicer by a particular cut, on the other does not enhance the the body shape and tend to be very casual, to the limit of sloppyness.

Golem Fashionistas

Cardigan: usato/used
Maglietta/Tee: comprata a Praga/bought in Prague (240 CZK)
Gonna/Skirt: Alcott (6€ on sale)
Calzamaglie/Tights: mercato di via Papiniano, Milano/Papiniano street  open air market, Milan (2€)
Scarpe/ShoesH&M, regalo/H&M, present (15€ on sale)

mercoledì 24 febbraio 2016

Prague Travel Journal: 07/02/2016


"Zootropolis" (Zootopia) è un lungometraggio d'animazione della Walt Disney Pictures, diretto da Byron Howard e Rich Moore, e co-directto da Jared Bush.
E' ambientato in un mondo popolato da animali antropomorfi senzienti, con un livello tecnologico simile a quello dei moderni esseri umani. Predatori e prede convivono in pace, anche se rimangono tracce delle antiche tensioni e tutta una serie di pregiudizi.
La protagonista è Judy Hopps, che è determinata ad essere la prima coniglia poliziotta. Quando finalmente realizza il suo sogno e viene assegnata alla grande metropoli di Zootropolis, però, si trova ad affrontare ancora tutta una serie di pressioni e a dover risolvere un caso complicato in soli due giorni. Ma la sorte ha messo sulla sua strada un improbabile aiutante...
"Zootropolis" è assolutamente un film da vedere. Ha un character design simpaticissimo (sono già in lista per i gadget), delle idee geniali a livello di ambientazione (per esempio Zootropolis è divisa in quartieri con diversi climi: temperato, deserto caldissimo, tundra ghiacciata, foresta pluviale) e ha una trama avvincente e piena di colpi di scena che funziona molto bene. I personaggi, poi, si prestano a gag divertentissime, spesso basate sul concetto, tipico dei polizieschi, di due personaggi molto diversi costretti a lavorare insieme.
Ma soprattutto è un film che riesce a parlare di discriminazione e pregiudizi in maniera non banale. In questi tempi di demonizzazione dell'Altro, ci voleva proprio. Magari non sarà un cartone animato a cambiare il mondo, ma secondo me può fare un ottimo lavoro nel fare vedere la discriminazione sotto un'altra luce almeno ai bambini che non hanno la rigidità mentale degli adulti.
Parlando di età, secondo me è un film godibilissimo da tutti, ai livelli dei più grandi classici Disney.
Insomma, andatelo a vedere!

"Zootopia" ("Zootropolis" in Europe) is an animated film by Walt Disney Pictures, directed by Byron Howard and Rich Moore, and co-directed by Jared Bush.
It's set in a world populated by sentient anthropomorphic animals, with a technological level similar to that of modern humans. Predators and preys live together in peace, even if there are traces of the old tensions and a whole series of prejudices.
The main character is Judy Hopps, who is determined to be the first rabbit to join the police. When she finally realizes her dream and is assigned to the great metropolis of Zootropolis, though, she still has to face a lot of pressures and has to solve a complicated case in just two days. But fate placed in her way an unlikely aide...
"Zootropolis" is definitely a must-watch movie. It has a very nice character design (I'm already craving for gadgets), it has brilliant ideas on the setting level (for example Zootropolis is divided into areas with different climates: temperate, hot desert, frozen tundra, rainforest) and it has a gripping plot full of twists that works very well. The characters lend themselves to hilarious gags, often based on the concept, typical of detective stories, of two very different characters forced to work together.
But, above all, it is a film that manages to speak about discrimination and prejudice in a non-trivial way. In these times of demonization of the Other, it's much needed. Maybe it won't be a cartoon to change the world, but it can do a great job in showing discrimination in a different light at least to children who do not have the adults' mental stifness.
Speaking of age, I think it's a movie that can be enjoyed by everyone, at the levels of the greatest Disney classics.
In short, watch it!

Lace and flowers

Orecchini/Earrings: fatti io/selfmade
Orologio/Watch: Groupon (10€)
Cardigan: H&M young (5€ on sale)
Vestito/Dress: vintage, mercato di Papiniano/vintage, Papiniano open air market, Milan (5€)
Calzamaglie/Tights: mercato di via Papiniano, Milano/Papiniano street  open air market, Milan (1,70€)
Scarpe/Shoes: usate, Mode Off/Used, Mode Off (1500¥)

martedì 23 febbraio 2016


Questa settimana a Tokyo si è tenuta Rooms, una delle più importanti mostre di moda e design. Grazie all'articolo di Japanese Streets (da cui vengono queste foto), ho potuto vedere alcuni dei pezzi esibiti. Ho apprezzato molto quelli più ironici (ma, diciamolo, meno mettibili) ma ho anche trovato un paio di ispirazioni interessanti a livello di abiti che indosserei.

This week in Tokyo took place Rooms, one of the most important fashion and design exhibitions. Thanks to the article by Japanese Streets (from which came these photos), I could see some of the exhibited pieces. I loved the most ironic (but, let's say it, less wearable) ones but I also found a couple of interesting inspirations in terms of clothes I'd wear.


Rae Liu
Pang Bou 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...