venerdì 30 maggio 2014

Un giro da Tiger/Wandering into Tiger

Durante il mio ultimo giro da Tiger mi sono messa a fotografare le cose più carine che sono riuscita a non comprare. Quello che mi è piaciuto di più è stato il quadernino con la balena mangiona (forse mi identifico?).

During my last visit at Tiger I started to photograph the nicest things that I managed not to buy. What I liked most was the little book with the glutton whale (maybe I identify with her?). 

Grandiosi anche questi fumetti magnetici in cui scrivere messaggi.

I found funny also these magnetic baloons in which you can write messages.

E quando si parla di dinosauri, come resistere? Mi sono trattenuta solo perché ero sicura che la Pelosa Metà avrebbe disapprovato stickers appiccicati sulle pareti appena dipinte.

And when it comes to dinosaurs, how can you resist? I restrained myself just because I was sure the Hairy Half  would have disapproved stickers plastered on the freshly painted walls. 

Invece queste scatole divise in quadrati di colori tutti diversi mi hanno colpito per la loro potenzialità come casa di bambola!

Instead these boxes divided into squares of different colors impressed me for their potential as a doll house!

Modifica a una camicia: sostituzione del colletto/Shirt alteration: replacing the collar

Siamo giunti all'ultima delle camicie da modificare che mi ha passato mio suocero!

We come to the last of the shirts my father in law passed me to alterate! 

Nel complesso sono andata sul semplice vedendo che le camicie modificate che metto di più sono quelle con semplicemente collo e polsini tagliati.
Stavolta però, dopo aver tagliato via il colletto e orlato il nuovo scollo, l'ho ristretto passandoci un filo e tirandolo.

I decided to stay simple seeing that of the alterated shirts I wear the most are the ones with just trimmed neck and cuffs. 
But this time, after having cut off the collar and hemmed the new neckline, I gathered it by passing a wire inside it and pulling. 

Questo principalmente per adattarlo ad un nuovo colletto morbido che ci ho cucito sopra (inizialmente volevo usarlo come colletto staccabile da girare fra le magliette, ma non avendolo mai usato ho cambiato idea).
In questo modo però, la camicia si è ristretta nella parte superiore e le spalle, che prima erano troppo larghe, ora mi vanno a perfezione!

This is mainly to make it fit for new soft collar that I sew on it (initially I wanted to use it as a detachable collar to rotate between shirts, but having never used it I changed my mind). 
In this way, however, the shirt shrank in the upper part and the shoulders, which were too loose, nowfit prefectly! 

Ho completato il tutto con l'applicazione di una mongolfiera ritagliata da una stoffa che giace da lungo tempo nel mio deposito e che finalmente mi sto decidendo a utilizzare.

I completed everything with the application of a balloon cut from a fabric that has been lying for a long time in my stash and I finally decided to use. 

Che ne dite? A me ricorda un po'un grembiule da scuola elementare, però mi piace un sacco :D

What do you think? It slightly reminds me of an elementary school uniform, but I like it a lot :D

Blu e arancio

Sciarpa/Scarf: fiera dell'artigianato di Milano/Milan's artisan fair (5€)
Vestito/Dress: Kiabi (7€ on sale)
Leggings: mercato di via Valvassori Peroni, Milano/Valvassori Peroni Street open air market, Milan (3€)
Scarpe/Shoes: Tally Weijl (12,95€ on sale)

giovedì 29 maggio 2014

Zipper di Giugno/Zipper, June issue


I vestiti con gli animali sono sempre i migliori! Pinguini, conigli e balene.

Clothes with animals are always the best! Penguins, rabbits and whales.

Shorts a vita alta. Un po' mi ispirano, un po'ho paura che mi facciano la panza.

High-waisted shorts. I like them, but I fear they may make my belly look bigger.

Gli abitini a ciliegie o a righe, i limoni e il look alla marinaretta sono sempre fantastici per l'estate!

 Dresses with cherries or stripes, lemons and sailor look are always great for summer! 

Outfit un po'mori

Mori like outfits

Le modelle giapponesi e la Marvel XD

Japanese models and Marvel XD

Olio di mandorle, BB cream e acqua di rose

Vi avevo già mostrato questi tre prodotti comprati d'impulso all'Esselunga: l'olio di mandorle dolci dell'Equilibra, la BB cream per pelle medio-chiara della Garnier, e l'acqua alle rose Roberts.
Dopo averli usati per un po', è tempo di recensioni.

I've already shown these three products bought on impulse: the sweet almond oil by Equilibra, the BB cream fo pale-mediumr skin by Garnier, and Roberts' rosewater.
After using them for a while , it is time  for reviews.

Per prima cosa la BB cream. Mi ha abbastanza deluso, ma forse avevo aspettative troppo alte.
L'ho usata poco perché ho preso un colore troppo scuro (spalmata si adattava comunque abbastanza bene, ma rispetto al mio tono cadaverico era troppo), così l'ho regalata a mia madre. Però ho avuto modo di vederla anche addosso a lei e quindi mi sento di fare qualche osservazione. A livello di brufoli e macchie della pelle, la coprenza è praticamente zero. Si notano un po'meno i pori, ma questo mi è sembrato tutto.
Quando l'ho rimossa, la pelle mi ha dato fastidio.
Insomma, non so se bocciarla del tutto, però di sicuro non mi metterò freneticamente in cerca della mia tonalità per comprarla.

Per ora ho usato l'olio di mandorle Equilibra come additivo alla crema idratante corpo, e ha funzionato magnificamente. L'ho provato anche sulle unghie per cercare di risanarle, visto che ultimamente mi si spaccavano come niente e mi pare che ne abbiano giovato, sembrano di nuovo robuste.
Insomma, assolutamente promosso.
Mi piacerebbe provare ad usarlo anche in qualche altro modo, per esempio sulle punte dei capelli come nutriente anti doppie punte. Avete qualche consiglio?

L'acqua alle rose Roberts è semplicemente divina, ha un profumo super che mi spinge ad usarla tutti i giorni (mentre di solito sono parecchio pigra con la cura della pelle ^^') e se la metto dopo essermi struccata il viso non mi tira e sento una sensazione gradevole sulla pelle.
In più mi pare che da quando lo uso i miei pori sembrino più piccoli e la pelle in generale più bella.


First, the BB cream. I was pretty disappointed, but maybe I had too high expectations.
I used it little because I got a too dark color (however once smeared it fit pretty well, but compared to my cadaverous skintone it was too dark anyway) , so I have given it to my mother. But I got to see it on her to and so I feel like making a few comments. As for pimples and blemishes, the coverage is practically zero. You notice slightly less the pores, but I thought this was all over.
When I removed it, my delicate skin got all itchy.
In short, I do not know if I'd completely advice against itl, but for sure I will not frantically search for my shade to buy it.

For now I used the almond oil as an additive to my body moisturizer, and it worked beautifully. I also tried it on my nails to try to heal them, because lately they started to breack and I think that that helped, they seem robust again.
In short, absolutely promoted.
I'd try to use it in some other way, such as on the tips of the hair as nourishing and anti split ends. Do you have any advice?

Roberts' rosewater is simply divine, it has a super scent that drives me to use it every day (while I'm usually quite lazy with skin care ^^') and if I apply it after removing make up from my face I feel a pleasant sensation on the skin.
In addition, it seems to me that since when I use it my pores appear smaller and my skin in general more beautiful.

Rondini

Un'ennesima variante di una delle mie combinazioni cromatiche preferite di questa primavera, blu, bianco e giallo. Stavolta con calze con le apine perché sono una persona seria.

Yet another variant of one of my favorite color combinations of this spring, blue, white and yellow. This time with bee socks because I'm a serious person.

Fermacapelli con girasole/Sunflower hairpins: capodanno celtico, Milano/celtic festival in Milan
Cardigan: fatto io/selfmade
Crop top: usato/used
Shorts: usati/used
Calze/Socks: mercato (3x1,50€)
Scarpe/Shoes: Tally Weijl (12,95€ on sale)

La stampa a uccellini del top mi ricorda che volevo mostrarvi una cosa bizzarra in cui ci siamo imbattute io e l'Ade: gigantesche, coloratissime rondini di plastica dentro il castello sforzesco di Milano. Dopo il primo stupore, ho individuato un cartello che spiegava  che è un progetto per raccogliere fondi per il mantenimento dei monumenti storici.
Carino, però trovo che quest'idea degli animali di plastica sia stata usata anche troppo: prima le mucche, poi le lumache e così via...sarebbe anche ora che si inventassero qualcosa di nuovo.

The bird pattern of the top reminds me that I wanted to show you a weird thing I and my friend Ade came across: gigantic, colorful plastic swallows inside Castello Sforzesco in Milan. After the initial shock, I spotted a sign explaining that it is a project to raise funds for the preservation of historical monuments. 
Cute, but I find that this idea of plastic animals has been used too much: the first were the cows, then the snails and so on... it would be time to invent something new.

mercoledì 28 maggio 2014

Il portapennelli/The brush holder

Il tutorial di oggi serve a costruire una custodia per pennelli piuttosto pratica che impedisca ai vostri strumenti di vagare in giro o di rovinarsi. Avevo visto questo modello di portapennelli in cartoleria/colorificio, ma, dato quanto è semplice costruirlo, mi sono rifiutata di comprarlo.

Necessario: stoffa (meglio robusta, ancora meglio che non si sfilacci, consiglio feltro o pile), necessario per cucire

Today's tutorial will show you how to make a case for brushe that prevents your instruments from roaming around or being damaged. I saw this model in stationery shops, but given how easy it is to make it, I refused to buy it.

Required: fabric (preferably robust, even better if it doesn't lint, like felt or fleece), necessary to sew

Prendete come unità di misura il più grosso e lungo dei vostri pennelli. Ripiegate la stoffa sul manico in modo che sporga solo la punta.

Take as the unit the largest and longest of your brushes. Fold the fabric on the handle so that only the tip protrudes.

Tagliate via l'eccesso di stoffa, un paio di centimetri sopra la punta del vostro pennello, parallelamente alla piega appena fatta.

Cut out the excess fabric, a couple of inches above the tip of your brush, parallel to the fold you just made.

Cucite i due lati del portapennello con la parte brutta della stoffa all'esterno e rigiratelo.

Sew the two sides of the brush holder with the bad part of the fabric on the outside and turn it inside out.

Con una serie di filze, dividete la tasca in una serie di taschini stretti e lunghi in cui infilare i vostri pennelli. Ovviamente li potete fare di dimensioni diverse!
Il vostro portapennelli è pronto.

With an array of basic stitches, divide the big pocket into a series of long, narrow pockets in which to insert your brushes. Of course you can make them in different sizes !
Your brush holder is ready.

Per metterlo via in modo da salvaguardare i pennelli basta arrotolarlo e fermarlo con un cordino o un elastico.

To put it away in order to protect the brushes you just have to roll it up and secure it with a string or a rubber band.

Ethnic


Per la festa dell'ultimo giorno di scuola (che è stato giovedì scorso, ora mi mancano gli esami), ho inaugurato il vestito passatomi dalla mia amica Prociona. Secondo me il pizzo nero è un passe partout: a seconda degli abbinamenti può diventare elegante, sexy, gotico...io ho puntato all'etnico con colori vivaci richiamati dalla collana tunisina e dai braccialetti indiani e con un trucco dorato.
L'ho messo anche al lavoro pensando di non ripassare a casa, dopodiché mi sono dovuta cambiare perché il pizzo plasticoso sotto l'ascella e il caldo umido sono una combinazione mortale (scusate la leggiadra immagine della mia ascella chimica, ma ne approfitto per criticare la praticità della moda delle maniche di pizzo trasparenti, specie in estate).

For the party of the last day of school (which was last Thursday, now I only have the exams), I tried the dress my friend Prociona gave me. I think the black lace is highly versatile: depending on the coordinate it can be elegant, sexy, gothi ... I decided for ethnic with bright colors mirrored by the Tunisian necklace and Indian bracelets and with gold makeup. 
I wore this outfit to work too, to avoid returning home, but I had to change because plasticky lace on the armpit and humid heat are a deadly combination (excuse the graceful image of my stinky armpit, but I take this opportunity to criticize the practicality of sheer or transparent lace sleeves, especially in summer).

martedì 27 maggio 2014

Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve/The Hundred-Year-Old Man Who Climbed Out the Window and Disappeared (Jonas Jonasson)


"Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve" (in originale "Hundraåringen som klev ut genom fönstret och försvann") è il romanzo di esordio dello svedese Jonas Jonasson. E' stato pubblicato nel 2009 ed è diventato subito un best seller, tanto che nel 2013 dal libro è stato tratto un film.
Racconta la storia di Allan Karlson, un uomo che nel giorno del suo centesimo compleanno decide di scappare dall'ospizio in cui risiede.
Il romanzo si svolge lungo due linee temporali, il presente della fuga di Allan e la storia della sua vita, che lo ha visto coinvolto suo malgrado nei principali eventi storici e politici del secolo scorso. E' un libro estremamente divertente e gli eventi narrati sono ancora più comici perché verosimili. In più sono tante esplosioni ed un elefante.
Di più non si può dire per non rovinare questa storia ricchissima di colpi di scena.
Le scene e i dialoghi più comici vengono descritti tramite uno stile fattuale che li rende ancora più divertenti.
E' un libro assolutamente da leggere, consigliatissimo!!! Una ventata di divertimento e positività.

"The Hundred-Year-Old Man Who Climbed Out the Window and Disappeared" (in the original "Hundraåringen som klev ut genom fönstret och försvann") is the debut novel by Swedish author Jonas Jonasson. It was published in 2009 and quickly became a best seller, so that in 2013 the book was made into a movie.
It tells the story of Allan Karlson, a man who on his hundredth birthday decides to run away from the hospice where he resides.
The novel takes place along two timelines, that of the escape of Allan and that of the story of his life, which saw him unwillingly involved in the major historical and political events of the last century. It's a very funny book and the events narrated are even more comic because they are plausible. In addition there are many explosions and an elephant.
More can not be said not to spoil this story full of twists and turns.
The most comical scenes and dialogues are described by a factual style that makes them even more funny.
It's a must-read book, highly recommended!!! A wave of fun and positivity.

Sfumature di mare/Sea shades


Giusto un paio di outfit del mio weekend al mare.

Just a couple of outfits of my weekend at the seaside. 

E' andato tutto bene, siamo perfino riusciti a fare il bagno due volte (beccandoci le meduse)

Everything went well, we even managed to bathe twice (even if there were jellyfish) 

Per tutto il tempo un vecchio gatto ci ha tenuto d'occhio guardandoci malissimo.

All the while an old cat has been keeping an (evil) eye on us. 

Siamo andati al ristorante In Sciu Ponte di Sciarborasca (recensione qui), un posto veramente favoloso e con prezzi abbordabili, per festeggiare il fatto che ho ottenuto un lavoro! E' a brevissima scadenza e molto pesante, ma mi piace e comunque guadagnerò qualche soldino.
Vi avverto già che se vedete che pubblicherò meno post o meno ricchi sarà per questo.

We went to the restaurant In Sciu Ponte in Sciarborasca, a really fabulous place with affordable prices, to celebrate the fact that I got a job! It's very short and heavy, but I like it anyway and of course I'm glad to earn some money. 
I warn you that if I will publish less or less rich posts this is the cause. 

Come si dice, si chiude una porta (ho recentemente detto di no a tutta una serie di persone che volevano farmi lavorare gratis) e se ne apre un'altra (ma se la porta è solo dipinta?)

As they say, one door closes (I recently said no to a number of people who wanted me to work for free) and another opens (but what if the door is only painted?)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...