venerdì 31 maggio 2013

Chitose etc., un altro noiosissimo manga di Wataru Yoshizumi/Chitose etc., another boring manga by Wataru Yoshizumi

Chitose etc.
Con il volume 7 è recentemente finita la pubblicazione italiana dell'ultimo manga di Wataru Yoshizumi, la mangaka diventata celebre per Marmalade Boy.
Chitose etc. è uno shojo manga che vede per protagonista una ragazza di Okinawa, Chitose, che si trasferisce a Tokyo per inseguire il bellissimo ragazzo che l'ha baciata sulla spiaggia. Arrivata lì ed iscrittasi alla sua scuola però scopre che è...fidanzato!
Dovrebbe bastare la trama per capire la banalità di questo manga, ma no, io mi sono fidata della Yoshizumi e sono rimasta delusissima. L'unica nota positiva di Chitose etc. sono i disegni, che dagli esordi dell'autrice sono diventati davvero particolari e raffinati. In particolare mi sono piaciuti il super deformed e la cura nella rappresentazione dei vestiti, mentre non mi ha convinto il fatto che gli occhi dei personaggi cool fossero disegnati senza nessun punto luce, sembravano morti.
Ma passiamo a smontare la storia: la trama è un susseguirsi di colpi di scena da telenovela, fra crisi sentimentali, tragiche infanzie, personaggi inutili che sbucano per allungare la broda e spariscono subito dopo e quan'altro. Ci mancava solo che i protagonisti scoprissero di essere fratelli (ma quella carta la Yoshizumi se l'era già giocata in un altra serie).
Chitose, la protagonista è un'ingenuotta il cui sogno è diventare lo zerbino del suo amato e il cui unico pregio è di essere carina. Come al solito tutti i fighi della situazione le muoiono dietro senza motivo apparente.
Gli altri personaggi hanno psicologie più complesse, ma mi ha dato fastidio che fossero espliciti nei loro sentimenti e desideri in maniera spiazzante e molto poco giapponese, il che però è anche l'unico punto di originalità del manga.
Non è un manga proprio orrendo, ma è talmente banale e a tratti fastidioso che lo sconsiglio. Io mi pento di averlo comprato e sto pensando di rivenderlo.
Ho deciso di non fidarmi più della Yoshizumi, ho letto la maggior parte dei suoi manga, ma l'unico che mi è piaciuto molto è stato "streghe per amore". Ho trovato gli altri o semplicemente carini o addirittura noiosi, soprattutto gli ultimi.

Chitose etc. is a shojo manga that has as the protagonist a girl from Okinawa, Chitose, who moves to Tokyo to chase the beautiful boy who kissed her on the beach. Arrived there and after enrolling his school, she discovers that he...has a girlfriend!
That should be enough to understand the banality of the plot of this manga, but no, I trusted the famous mangaka WataruYoshizumi and was very disappointed. The only positive note of Chitose etc. are the drawings, which from the first works of the author become more and more particular and refined. In particular I liked the super deformed and the care in the representation of clothes, while I was not convinced by the fact that the eyes of the cool characters were drawn without any light point, they seemed dead.
But let's move to dismantle the story: the plot is a series of soap opera twists, including sentimental crisis, tragic childhoods, unnecessary charachters who pop up to lenghten the story and disappear when not needed and so on. It only lacks that the protagonists discover to be brothers (but Yoshizumi already played  that card in another series).
Chitose, the protagonist is a naive girl whose dream is to become the doormat of her beloved, and whose only good point is to be cute. As usual all the cool guys of the situation fall for her for no apparent reason.
The other characters are more complex, but it bothered me that they were explicit in their feelings and desires in a surprising and very little Japanese way, but it is also the single point of originality of this manga.
It is not a horrible manga, but it is so banal and sometimes annoying that I do not recommend it at all. I regret having bought it and I'm thinking of selling it.
I decided to stop trusting Wataru Yoshizumi, I read most of her manga but the only one I liked a lot was Super Maniac. The other in my opinion where simply nice or even boring, in particular the latest ones.

Realizzare leggings con orsetti/How to make teddy bear leggings

Photos from http://www.nile-jp.com/
Ormai lo sapete, mi sono fissata con le calzamaglie e i leggings con gli orsetti che continuo a vedere su riviste e ragazze giapponesi. Fra problemi di spedizione e pochi soldi però, ho rinunciato a comprare gli originali e sperato che questo genere di calze arrivasse anche in Italia.
Ma ormai mi sono stufata di aspettare e ho deciso di fabbricarmi da sola dei leggings orsettosi. In realtà la maglietta con stampa ad orsetti timbrata era la prima prova per questo progetto.

You know, I'm obsessed with bear oatterned tights and leggings I keep seeing in japanese magazines and on japanese girls. Between shipping problems and little money, I gave up on buying the originals hoping that this kind of socks arrived in Italy.
But now I'm sick of waiting and decided to make my bear leggings myself. In fact, the t-shirt with  teddy bears print was the first trial for this project.

Per prima cosa ho comprato i leggings (da Emporio Lima, a Milano, per 6€) e il colore da stoffa. Ho optato 
per orsetti vintage marroni su sfondo beige per intonarli con il mio guardaroba (e i leggings bianchi ingrassano troppo XD).
Mi piacerebbe anche provare a realizzare una versione di questi leggings con orsetti multicolori e sfondo magari bianco, ma prima voglio essere sicura di metterli.

First I bought the leggings and the fabric color. I opted
for vintage brown bears on beige background to make them blend well with my wardrobe (and as white leggings makes you look fatter too XD).
I'd also like to try to make a version of these leggings with multi-colored teddy bears and maybe white background, but first I want to be sure to wear them.

Visto che il metodo della "timbratura" con spugna non mi aveva del tutto convinto, ho deciso di usare un metodo con cui avevo stampato un disegno a tema Moby Dick su una borsa semplice, ovvero la creazione di uno stencil (per la balena ho usato cartoncino semplice, stavolta ho usato carta plastificata da un lato - il cartone delle scatolette di tonno - e probabilmente anche il lucido è una buona idea) attraverso cui poi tamponare il colore con una spugna.
Questo metodo permette di creare disegni più particolareggiati. In più ho potuto provare a diluire maggiormente il colore (anche se non bisogna esagerare o sbava).
Ovviamente prima di cominciare bisogna inserire uno strato protettivo nei leggings in modo che il colore non passi dall'altra parte.

Since the method of "stamping" with a sponge didn't completely convince me, I decided to use the method with which I printed a Moby Dick themed drawing on a simple bag, ie the creation of a stencil (for the whale I used simple cardboard, this time I used cardboard plastified on one side - the cardboard wrapping of cans of tuna - and probably also acetate may be a good idea) through which dab the colour with a sponge.
This method allows you to create more detailed dravings. In addition, I got to dilute more the color (although you should not exaggerate or it will spread).
Of course, before you begin you must insert a protective layer in leggings so that the color does not stain the other side.

Conviene procedere dall'alto al basso, così i primi risultati, che in genere sono i peggiori, saranno nascosti da gonna, shorts o vestitini.
Quando il colore asciuga, girate i leggings e ripetete dall'altra parte.
Facendo un po'di attenzione la realizzazione, anche se lunga, è piuttosto semplice.
Non vedo l'ora di mettere i miei nuovi leggings orsettosi!!! *W*

You should proceed from top to bottom, so the first results, which are generally the worst, will be hidden by skirt, shorts or dresses.
When the paint dries, turn the leggings and repeat on the other side.
Being careful, the realization, though long, is quite simple.
I can not wait to wear my new teddy bear leggings! *W*

http://item.taobao.com/item.htm?id=19269015857
Un'idea simile, ma ancora più semplice e trendy per modificare calze o leggings è disegnarci sopra delle faccine animali come in foto.

A similar but even simpler and trendier idea to alterate socks or leggings is to draw animal faces on them.

Outfit fatto a mano/Homemade outfit

Orecchini/Earrings: comprati in Messico/Bought in Mexico
Collana/Necklacefatta io/selfmade
Gilet/Vest: fatto io/selfmade
Maglietta/Tee: stampata da me/printed by me
Pantaloni/Trousers fatti a mano dalla mia prozia/handmade by my grandaunt

Quando mi sono resa conto che praticamente tutto quest'outfit era fatto a mano mi sono sentita molto fiera di me. Ormai è difficile che io non abbia addosso almeno qualcosa fatto a mano!
Comunque non mi stancherò mai di dire che questa primavera mi sta tirando scema. Ieri mattina c'era il sole e sono uscita in maniche di maglietta. Poi all'improvviso è scoppiata una tempesta con tuoni e fulmini e la temperatura si è abbassata molto. Qualcuno può per favore spiegare all'Italia che non è un paese monsonico?

When I realized that nearly all this outfit was handmade I felt very proud of myself. Lately it is hard I don't wear at least something handmade!
However, I never tire of saying that this spring is making me go bananas. Yesterday morning was sunny and warm and I left home in T-shirt. Then suddenly a storm with thunder and lightning broke out, and the temperature dropped a lot. Can someone please explain to Italy that it is not a moonsonic country?

giovedì 30 maggio 2013

Ristorante Wu in via Dolci (Milano)


Per festeggiare una mia amica che si era laureata da poco, siamo andate al ristorante Wu in Via Dolci 28, a Milano. Nonostante il nome e la gestione cinese non c'entra con la catena Wu Taiyo. In generale sono rimasta piacevolmente sorpresa.
Il menù è un volume gigante, pieno di fotografie. Infatti c'è un'enorme varietà di piatti, fra cui alcuni molto particolari come lo spider roll e il vulcano roll. Nonostante qualche piatto più fusion come i roll con il philadelphia e quelli fritti, la qualità mi è parsa molto buona, di livello giapponese. I prezzi a cena forse sono un po'alti, ma credo dipenda anche dallo stile del ristorante, minimal ed elegante, con qualche pretesa.
Io per uno chirashi con tonno e caviale di salmone, inclusi acqua e coperto, ho speso 19€, lei per il menù sushi, che includeva anche un involtino primavera e un'insalata ha speso 20€. A pranzo la mia amica, che è un'assidua cliente del locale, ha detto che ci sono menù molto più accessibili, che mi piacerebbe tornare a provare.
Il servizio mi è parso efficiente. Nel coperto sono inclusi anche le salviette per pulirsi le mani e un antipastino.
 
Per altre recensioni di ristoranti giapponesi a Milano andate alla pagina (continuamente aggiornata):

Nel Bronx in tailleur/Walking around the Bronx in tailleur

L'altro giorno sono andata ad un colloquio di lavoro. Ovviamente ero vestita con una certa eleganza. E ovviamente mi sono persa. Il punto è che il luogo del colloquio era in zona Quarto Oggiaro, il Bronx milanese. Ecco, ora immaginatemi in giacca elegante e borsetta di Ralph Lauren nel Bronx. Oh yea!
Spero mi abbiano preso in considerazione anche se sono arrivata in ritardo.
Visto che ultimamente vago nel girone infernale dei colloqui di lavoro, ho deciso di far vedere anche quello che indosso in queste occasioni con una piccola nota sul tipo di colloquio, sperando che sia d'aiuto a qualcuno. Quantomeno, io sono ancora al livello in cui devo chiedere consiglio agli amici più esperti, quindi SO che c'è gente che ha bisogno di consigli in materia.
In questo caso il colloquio era per un posto da receptionist in un palazzo famoso, con negozi, uffici e appartamenti. Quindi ho pensato fosse importante un look elegante e curato, con un tocco più fighetto dato dalla borsa di Ralph Lauren. Il tailleur però era troppo, quindi, su consiglio degli amici, ho deciso di indossare uno spezzato, ed è andata benissimo perché così non ho rischiato di essere più elegante dell'intervistatrice, ma ero comunque in tenuta formale.
Visto che sapevo che la mia intervistatrice sarebbe stata una donna ho optato per i pantaloni per avere un'aria meno sexy. E non avendo scarpe con il tacco ho di nuovo optato per delle stringate.

The other day I went to a job interview. Obviously I was dressed with a certain elegance. And of course, I got lost. The point is that the place of the interview was in the area of Quarto Oggiaro, Milan's Bronx. Now imagine me in stylish jacket and Ralph Lauren handbag in the Bronx. Oh yeah!
I hope they considered me for the job even though I arrived late.
Because ultimately I have to vague in the infernal circle of job interviews, I decided to show what I wear even on these occasions with a little note about the type of interview, hoping it will be of help to someone. At least, I'm still at the level where I have to ask for advice from more experienced friends, so I KNOW that there are people who need advice on the subject.
In this case, the interview was for a job as a receptionist in a famous palace, with shops, offices and apartments. So I thought it was important to look elegant and refined, with a luxury touch given by the bag by Ralph Lauren.  A suit, however, was too much, so, on the advice of friends, I decided to wear a different top and bottom, and it went well because I did not risk to be more elegant than the interviewer, but I still wore a formal outfit.
Since I knew that my interviewer was a woman I opted for pants to look less sexy. And not having shoes with a high heel I again opted for oxfords
.

Felpa/Sweatshirt

Davanti/Front
Dietro/Back
Questa è una delle mie felpe da casa preferite. L'avevo trovata a niente ad una bancarella dell'usato anni fa, e subito tagliuzzata. Me ne ero innamorata per via delle fasce colorate, tuttavia non amo i simboli delle marche, così di recente ho deciso di coprire il simbolo dell'Adidas.

This is one of my favorite homewear sweatshirts. I had found it nothing at a stall of used clothes years ago, and immediately cut it. I was in love with it because of the colored bands, but I do not like brands, so recently I decided to cover the Adidas' symbol.

Davanti/Front
Dietro/Back
Ho realizzato le modifiche con l'onnipresente pile, ispirandomi alle magliette con orso di Violet Bella. Forse il risultato è anche troppo puccioso, ma non avendo pile viola e avendo un verde totalmente diverso sono andata sull'arcobaleno che sta bene con tutto XD
Mi piacerebbe riprovare a fare qualcosa del genere con materiali diversi.

I made the changes with the ubiquitous pile, inspired by the T-shirts with teddy bear by Violet Bella. Perhaps the result is too sweet, but not having purple pile and having it of a totally different green I went on rainbow that goes with everything XD
I'd like to try to do something similar with different materials.

Esplosione di colore con giraffe/Colour explosion with giraffes

Collana/Necklace: Tunisina swappato/swapped
Maglietta/T-shirt: usata, fiera di Sinigallia, Milano/used, Sinigallia open air market, Milan (5€)
Leggings: bancarella davanti alla stazione di Greco, Milano/stand in front of Greco station in Milan (5€)
Anfibi/Shoes: Dolomite
Borsa/Bag: regalo/present
Sciarpa/Scarf: Primark (3€)
Spilletta/Pin: comprata in Messico/Bought in Mexico

mercoledì 29 maggio 2013

Elfi, gufi e giraffe/Elves, owls and giraffes

Sono un caso disperato, ho fatto DI NUOVO shopping, stavolta al mercato di via Papiniano a Milano.
A 1€ per paio ho preso gli orecchini a forma di gufo che volevo da un sacco e gli orecchini in finta filigrana che hanno iniziato da un po'a vendere nei mercati e che trovo molto carini.

I'm a hopeless case, I made shopping AGAIN, this time at Papiniano street market in Milan.
For 1 € per pair I bought the owl earrings I wanted from a lot and the fake filigree earrings they started  to sell in the markets recently and that I find very cute.


A una bancarella dell'usato ho preso a 2€ questa maglietta che mi sembrava molto elfica. A parte essere carina, è completamente inutile perché essendo scollatissima e trasparente dovrò metterla con sotto qualcosa
 ^^'

At a stall of used clothes I bougth for 2€ this shirt that seemed very elvish. Aside from being pretty, it is completely useless because being transparent and having a really low neckline I'll have to wear it with something under

Ma quello di cui sono più contenta è questo pacchianissimo maglione arancione scuro con le giraffe. L'ho preso perché mi ricordava le creazioni di Ne-nèt, una marca giapponese che mi piace molto.
Oltre alla fantasia mi piace la forma quadrata con le maniche aderenti e in più, volendo credere all'etichetta, è fatto al 20% di lana Merino e al 20% di cashmere.

But what I'm most happy is this flashy dark orange sweater with giraffes. I bought it because it reminded me of the creations of Ne-Nèt, a Japanese brand that I really like.
In addition to the pattern I like the square shape with tight sleeves and plus, wanting to believe the label, it is made of 20% Merino wool and 20% cashmere.

Piccoli ricicli/Small recycle

 
Di recente si è laureata una mia cara amica. Ho ammirato molto il peperoncino sulle sue bomboniere, che doveva ricordare le origini meridionali della sua famiglia, così ho deciso di farne un orecchino ^^
Ovviamente anche il resto della bomboniera avrà nuova vita.
Io adoro le bomboniere, hanno sempre decorazioni e pacchetti carini da riciclare!!

Recently a dear friend of mine graduated. I really admired the chili on her party favour (here in Italy people use to give a small satchel or box of Jordan almonds given as a party favor in celebrations as weedings, graduations, christenings...), that was meant to commemorate the southern origins of his family, so I decided to make an earring out of it ^^
Of course, the rest of the satchel will have new life too.
I love wedding favors, their decorations and packages are always nice to recycle!


E con l'estremità a forma di cuore di una cerniera rotta e una striscia di stoffa avanzata da un altro progetto ho realizzato un collarino con pendente di quelli che vanno tanto adesso in Giappone!

And with the heart-shaped end of a broken zipper and a strip of cloth that was a leftover of another project I made a collar with a pendant like those that are trending so much in Japan!

martedì 28 maggio 2013

Fazzoletti dei Peanuts/Peanuts tissues

La mia amica Bi e il suo ragazzo mi hanno regalato dei fazzoletti di Piperita Patty!! Scusate, so che è un post un po'inutile ma sono esaltata.
Per compensare aggiungerò in maniera totalmente random la foto di un mio pasto. Ultimamente mi capita di fotografare quello che mangio, ma se, come in questo caso, la preparazione è semplicissima, evito di postare le foto. Ma avevamo detto che è un post inutile, no?

My friend Bi and her boyfriend gave me Peppermint Patty tissues! Sorry, I know it's a quite unuseful post but I'm so happy!
To compensate I have added a totally random picture of my meal. Recently I've found myself taking pictures of what I eat, but if, as in this case, the preparation is simple, I avoid posting photos. But aready I told you that it is a useless post, no?


Decorazione in rilievo di scarpe di tela/3D decoration of fabric shoes

 Tempo fa avevo comprato queste scarpe in saldo a 5€ da Decathlon con l'idea di decorarle (se volete scarpe di tela a poco consiglio il mercato o negozi come Decathlon e Pittarello a fine saldi). All'inizio ero molto incerta sullo stile da scegliere, ma voi lettrici mi avete dato ottimi consigli! Sono andata su uno stile mori-dolly-elfico, ma vi metto comunque la tabellina con gli altri progetti, in modo che possano essere d'ispirazione a qualcuno. In particolare al momento vanno molto di moda le scarpe con musi animali, che sono semplicissime da realizzare! E anche i fiori in 3D, che sono se possibile ancora più semplici ^^


Difficoltà: facile
Necessario: scarpe di tela, pile in vari colori (o ritagli di stoffa vari avanzati da altri progetti), necessario per cucire, ornamenti a piacere (nastri, bottoni, lana, perline...)

Some time ago I bought these shoes on sale for €5 from Decathlon with the idea to decorate them. At first I was uncertain about the style to choose, but you readers gave me great advice! I went on a mori-dolly-elven style, but anyway I put the other ideas above, so that they can be an inspiration to someone. In particular, at the moment shoes with animal faces, which are very easy to achieve, are really trendy! And 3D flowers, which are possibly even more simple, too ^ ^

Difficulty: Easy
Materials: canvas shoes, pile in various colors (or fabric leftovers), necessary to sew, ornaments as you like (ribbons, buttons, wool, beads ...)


Non vi metto i passaggi fase per fase perché questo genere di decorazione è una cosa molto personale e vorrete sicuramente fare una vostra variante.
Comunque il più sta nel ritagliare decorazioni nel pile (che non si sfilaccia ed è perfettamente lavabile) e cucirle sulle scarpe. E' anche un buon modo per usare ritagli di stoffa!
Le cuciture sono quello che darà l'effetto 3D: io ho cucito le foglie di pile lungo la venatura centrale in modo che il resto rimanesse in rilievo, lo stesso si può fare con i fiori, cucendo solo il centro, con gli animaletti, non cucendo le orecchie in modo che sporgano e così via.
Consiglio di aggiungere anche decorazioni in altri materiali (possibilmente lavabili!) in modo da variegare l'effetto. Io ho usato due mini centrini, due fiori decorativi di stoffa e della lana a pon pon (potete trovare fiori in stoffa già fatti saccheggiando bomboniere e gomitoli di lane particolari al mercato.
Poi potete aggiungere particolari sostituendo le stringhe con nastri, pizzo, lana particolare o addirittura con elastici, per poter infilare le scarpe come fossero pantofole.

 I won't post step by step photos because this kind of decoration is a very personal thing and you'll want to make your own variant. However, the more is to cut decorations out of pile (which does not fray and is fully washable) and sew them on your shoes. It's also a good project for recycling leftover fabric!
The seams are what will give the 3D effect: I sewed the pile leaves along the midrib so that the rest remained in relief, and the same can be done with flowers, sewing only the center, with animals, not sewing the ears so that they protrude, and so on.
My advice is to also add decorations in other materials (possibly washable!) sothat the effect is more varied. I used two mini doilies, two fabric flowers and pompoms yarn.
You can also beautify more your shoes by replacing strings with ribbons, lace, particular thread or even with elastic, to be able to put on your shoes as if they were slippers.

Bears and rose

Fiore/Flower: H&M (1€ on sale)
Sciarpa/Scarf: mercato di via Ampere, Milano/Ampere Street open air market, Milan (3€)
Camicia/Shirt: usata, fiera di Sinigallia, Milano/used, Sinigallia open air market, Milan (5€)
Vestito/Dressfatto io/selfmade
Tights: Pimkie 7,95 € (in saldo a 2,35 €)
Scarpe/Shoesmercato di via Papiniano, Milano/Papiniano Street open air market, Milan (13)
Borsa/Bag: usata (Ade)/used (Ade)

lunedì 27 maggio 2013

Open day della scuola d'Arte del Castello Sforzesco di Milano


Giovedì 6 giugno (questo) dalle 19 alle 22, si terrà l'open day della Scuola Superiore d'Arte Applicata del Castello Sforzesco di Milano in via Giusti 42 (angolo via Canonica).
Io sarò presente e ci sarà la possibilità di vedere alcune tavole di noi studenti del corso di fumetto e di acquistare una raccolta di nostri fumetti a tema PAURA (potete vedere uno dei bozzetti per il mio qui sotto). Tranquilli, sono tante storie, ma il costo è estremamente contenuto XD
In più potrete raccogliere informazioni sugli altri corsi (ed è una scuola veramente figa, ne vale la pena), guardare i lavori degli altri studenti della Scuola e abbuffarvi gratis al rinfresco!
NON PERDETEVELA!!!

Per avere più informazioni lasciate un commento oppure chiamate il tel.02.34932021

Japanese streestyle (spring to summer)

 
Outfit un po'mori, pieni di idee da copiare (alcune le ho già sfrtuttate): il poncho usato come gonna, una striscia di pizzo fra i capelli e al posto delle stringhe.

Morilike outfits full of inspiring ideas (I already copied some): a poncho used as a skirt, a lace hairband and lace laces.

Dolly kei

Chupa Chups Fingerless Gloves & 6%DokiDoki RingStriped Jacket & Red Hair in Harajuku
Stili pop molto interessanti. L'ultimo è anche molto trendy con le sue righe verticali e i capelli colorati. La maglia trasparente può essere realizzata con una calzamaglia.

Interesting pop styles. The last one is also really trendy with it's wertical stripes and colorful hair. The see-trough shirt can be made with a pair of stockings.


Tornerà la salopette? *W*

Overall comeback? *W*


Pettinature e stili interessanti

Interesting hairdos and styles


E non potevano mancare due capelloni fighi!

And of course a couple of long haired hotties!

Le immagini di questo post vengono da/This post images came from:
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...